Aggiornato alle: 07:37

Il successo televisivo dello chef Matranga, dalla Rai a Telenorba

di Rosanna Pasta

» Intrattenimento » Il successo televisivo dello chef Matranga, dalla Rai a Telenorba

Il successo televisivo dello chef Matranga, dalla Rai a Telenorba

| venerdì 30 Novembre 2018 - 18:41
Il successo televisivo dello chef Matranga, dalla Rai a Telenorba

Lo chef palermitano Andrea Matranga andrà in onda al fianco di Anna Falchi nel programma televisivo Anna e i suoi fornelli, da lunedì 3 a venerdì 8 dicembre su Telenorba. Il suo successo televisivo però ha origini nel 2010 quando partecipò a la Prova del Cuoco, su Rai 1, allora condotto per la prima volta da Elisa Isoardi.

Il successo televisivo dello chef Matranga, dalla Rai a Telenorba

La chiamata in Rai, 25 dirette televisive a La Prova del Cuoco, il boom di ascolti e poi un silenzio lungo 8 anni, fino ad arrivare ad una nuova e breve chiamata. Che cosa è successo? “Feci una serie di Casting – ci dice lo chef Matranga – e arrivai in trasmissione a Ottobre del 2009. L’esordio diede risultati inimmaginabili, quella puntata fece il 22%  di share (oggi impensabile). Fui gradito alla vecchia redazione e ad Elisa e trascorsi una stagione fantastica collezionando 25 dirette, tutte con ottimi ascolti e mai al di sotto del 20%. Poi, come tutte le cose che hanno un inizio e una fine, finì”.

chef andrea Matranga, palermo, rai 1, Antonio azzalini, prova del cuoco, telenorba, anna falchi, Mary de gennaro, Michele Cucuzza, buon pomeriggio, cucina, format televisivo, Elisa isoardi, Antonella Clerici, dalla rai a telenorba,

Lo chef Andrea Matranga e Anna Falchi su Telenorba

Nonostante il successo, dalla Rai non sono arrivate altre proposte, un po’ di rammarico per non aver mai incontrato Antonella Clerici, però, è rimasto. “Grandissimo rammarico – ci racconta -: era la cosa che desideravo di più, sentivo parlare di lei da parte di colleghi e autori che avevano lavorato con lei e sapevo che avrei potuto imparare tanto da una persona preparata come Antonella Clerici, credo che sia una parte mancante del mio bagaglio culturale. La vita mi ha insegnato che nulla accade per caso e se ci dobbiamo incontrare, ci incontreremo, altrimenti vorrà dire che non dovevamo incontrarci”.

Lo chef Matranga non si perde d’animo e si prepara ad affrontare con entusiasmo la nuova esperienza su Telenorba. “Adesso guardo al presente, ho un gruppo fantastico, dal direttore, agli autori, alla redazione giovanissima e piena di entusiasmo, oltre che preparatissima, ai tecnici, alla produzione e poi ho Anna Falchi e Mary De Gennaro. Con due donne così, che oltre alla bellezza hanno tante qualità (ma tante) mi sento in una botte di ferro. Sto in scena con loro totalmente a mio agio, come se lavorassimo insieme da anni, mi hanno subito fatto sentire uno di loro. Poi c’è il mitico Michele Cucuzza che devo dire? Hanno già detto tutto su di lui, aggiungo solo fantastico. Ma una pecca ce l’ha – ironizza Andrea Matranga -: è catanese e litighiamo su come si chiamano le arancine. Lui insiste su arancini. Ovviamente sto scherzando, gli voglio bene e lui mi sta insegnando tanto”.

chef andrea Matranga, palermo, rai 1, prova del cuoco, telenorba, anna falchi, Mary de gennaro, Michele Cucuzza, buon pomeriggio, cucina, format televisivo, Elisa isoardi, Antonella Clerici, dalla rai a telenorba, Antonio azzolini

Lo chef Andrea Matranga e Mary De Gennaro su Telenorba

L’esperienza dello chef Matranga a Telenorba in realtà è iniziata con il programma Buon pomeriggio. “In effetti la mia nuova avventura è già partita – ci racconta – non con Anna ma con Michele Cucuzza e Mary De Gennaro. Ho realizzato due dirette a Buon Pomeriggio, riscuotendo anche un buon successo di pubblico. Invece il debutto con Anna Falchi avverrà lunedi 3 dicembre alle ore 13:00 e in replica alle ore 19:30 su canale 510 di Sky e 180 del digitale terrestre, in Sicilia si appoggia ad Antenna Sicilia”.

Di programmi di cucina ormai la televisione ne è piena ma quello che vedremo a Telenorba sarà qualcosa di diverso. “È un format che vede coinvolti entrambi nel formulare e realizzare due ricette – spiega Andrea Matranga -, ma non sarà una classica lezione di cucina, sarà ricca di battute, aneddoti e con simpatici intermezzi. L’obiettivo è quello di far trascorrere ai telespettatori del tempo in modo spensierato e in allegria e vi assicuro che Anna è uno spasso! È una grande donna di spettacolo, ricca di ironia e di spirito, ne vedrete delle belle”.   

Dalla Rai, lo chef Matranga approda a Telenorba. “Dopo la mia presenza alla prova del cuoco del 4 Ottobre 2018 – ci dice lo chef  -, mi notò un signore di nome Antonio Azzalini al quale fui segnalato dal suo staff. Mi volle offrire una chance: una settimana con Anna e poi si vedrà. Nulla di concreto ma dovevo prendere una decisione drastica perché, come da contratto, chi è alla Prova del Cuoco non  può prendere parte ad altri programmi simili, pena la rescissione. Decisi in pochissimo tempo: pensai che se uno come Antonio Azzalini, che ha fatto la storia di Rai 1 come responsabile di rete per l’intrattenimento ha sposato la causa Telenorba, coinvolgendo personaggi del calibro di Michele Cucuzza, Anna Falchi, Mary De Gennaro, Stefano Palatresi (per non parlare degli ospiti)… insomma chi sono io per pensarci su per più di un minuto? Mi sono sentito onorato di aver avuto la sua attenzione e ho accettato senza batter ciglio. Partii per registrare per Anna e suoi fornelli e mi ritrovai a fare due dirette con Michele Cucuzza e Mary De Gennaro a Buon Pomeriggio. Inoltre, una volta negli studi, ho potuto constatare che dietro le quinte c’è uno staff di altissimo livello, autori che hanno lavorato in Rai e Mediaset”.

chef andrea Matranga, palermo, rai 1, prova del cuoco, telenorba, anna falchi, Mary de gennaro, Michele Cucuzza, buon pomeriggio, cucina, format televisivo, Elisa isoardi, Antonella Clerici, dalla rai a telenorba, Antonio azzolini

Lo chef Andrea Matranga e Michele Cucuzza su Telenorba

La prima esperienza dello chef Matranga in tv è stata con la Rai e gli abbiamo chiesto cosa gli abbia lasciato. “La Rai è la Rai – racconta lo chef -. Ricordo un vecchio spot che diceva “Mamma Rai”. Ecco, una volta che ci entri  capisci che definizione più giusta non c’è. Ti entra nel cuore, non puoi non amarla anche se spesso ti maltratta, non puoi non soffrire per lei anche se in cuor tuo forse pensi ve se lo merita. È stato un grande amore. Oggi  sono innamorato di Telenorba che non ha nulla da invidiare alla Rai, specialmente dal punto di vista delle idee. È un cantiere in grande evoluzione, in aggiunta ai 5 studi già esistenti, l’azienda sta allestendo nuovi studi per nuovi format. Restate sintonizzati quindi”.

La Rai è un colosso storico della televisione e“sinceramente credo che di differenze dal punto di vista tecnico non ce ne siano tante – ci dice lo chef-, ma in alcune cose Telenorba è superiore. Il Direttore Azzalini ha inculcato una filosofia molto nipponica. Sostiene che chiunque entri a far parte del gruppo Telenorba debba impegnarsi e rendere come se si trovasse in Rai. In Giappone, l’impegno che devi mettere nello svolgere il tuo lavoro deve essere identico, che tu sia un netturbino o un cardiochirurgo. Questo ha portato ad avere un’altissima qualità nelle programmazioni e lo confermano gli straordinari ascolti, che in certi frangenti superano quelli della Rai e di Mediaset”.

Il successo televisivo dello chef Matranga arriva in Giappone

Cogliamo al volo il riferimento al Giappone e chiediamo allo chef Matranga, che ha lavorato e continua a lavorare in Giappone, come è nata questa passione per l’Oriente. Se si sente più palermitano o giapponese. “Collaboro ancora oggi con il Sol Levante – ci spiega lo chef -. Sono andato lì per la prima volta nel 2006 e da allora periodicamente ci ritorno. Ho collaborato con la famiglia Fukushima, proprietari del noto ristorante di alta cucina Cascina a Fukui City e recentemente ho saputo con molto piacere che mi seguono su Telenorba on demand. Ad oggi mi occupo di consulenza e formazione in giro per il mondo ma con il cuore sempre in Giappone, mia seconda Patria. Io mi sento per metà giapponese e non vedo l’ora di ritornare tra quelle splendide persone”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it