Aggiornato alle: 17:39

Dolci di Pasqua, il trionfo della colomba tra tradizione e innovazione

di Rosanna Pasta

» Cucina » Dolci di Pasqua, il trionfo della colomba tra tradizione e innovazione

Dolci di Pasqua, il trionfo della colomba tra tradizione e innovazione

| domenica 14 Aprile 2019 - 19:09
Dolci di Pasqua, il trionfo della colomba tra tradizione e innovazione

Tra i dolci del periodo di Pasqua, la colomba rimane la regina indiscussa. Il dolce tipico della tradizione però si arricchisce di note innovative e gusti sorprendenti. Lo ha rilevato la Federazione internazionale pasticceria, gelateria e cioccolateria (Fipgc) durante l’edizione 2019 del concorso “I Migliori dolci d’Italia”.

Dolci di Pasqua, il trionfo della colomba tra tradizione e innovazione

Torta pasqualina, pastiera napoletana e colomba classica non saranno le uniche protagoniste delle tavole pasquali di quest’anno. Accanto alla versione tradizionale con glassa di mandorle, granella di zucchero e mandorle pelate, si fanno sempre più strada colombe dai gusti innovativi a base di frutta o spezie. Tra le tante novità del 2019, le colombe preparate con lievito madre, che le rende più morbide e digeribili. Non mancano poi i dolci aromatizzati frutta esotica candita, allo zenzero candito o farcite al cioccolato o al tiramisù o alle pere e cioccolato.

Il concorso “I Migliori dolci d’Italia” della Fipgc ha visto la partecipazione di 80 pasticceri da tutta Italia, che si sono sfidati dal 24 al 27 febbraio a Tirreno C.T. a Marina di Carrara. I vincitori delle varie categorie sono stati: una colomba aromatizzata al mandarino, una pralina dalla struttura innovativa, una monoporzione che gioca con colori e forme e un gelato con topping al basilico.

Per quanto riguarda la categoria “colomba”, le migliori realizzazioni hanno visto accostamenti inusuali a base di frutta o con l’utilizzo di spezie particolari. Il premio speciale è andato alla colomba aromatizzata al mandarino, sfornata da Francesco Lastra da Pompei. Secondo gli addetti ai lavori, nel 2019 saranno sempre più apprezzati i dolci che attingono al territorio, valorizzando le eccellenze locali.

“È stato molto difficile valutare ogni singolo pasticcere”, ha affermato in una nota il Presidente della Federazione Roberto Lestani. “Tutti i partecipanti hanno dato prova di grande professionalità e abilità nell’accostare elementi innovativi ai pilastri della tradizione. La pasticceria italiana si conferma essere ai vertici del settore, capace di innovare e di valorizzare i prodotti del territorio”.

Le colombe di Pasqua innovative

L’identità territoriale, quindi, diventa la linea guida per coloro che si cimentano in versioni nuove della colomba di Pasqua tradizionale. Da Nord a Sud dell’intera Italia si segnalano diverse varianti di questo dolce. Spicca in particolare la colomba Fiori di Pesca, novità della Pasqua 2019 della pasticceria Martesana di Milano. Accanto a questa colomba il Cubo di Peck, un monolite di cioccolato nero fondente di 19 cm di lato, 4 mm di spessore per 1 kg di cioccolato Tulakalum 75% (cru proveniente dal Belize).

Dal Sud si propone l’immancabile colomba farcita e glassata con crema al pistacchio Dop Bronte. O ancora l’uovo di Pasqua realizzato con cioccolato bianco e pasta di pistacchio di Bronte di Ammu. Ma non mancano le sperimentazioni da parte di chi cerca di rendere questo dolce ancora più morbido e gustoso. E’ il caso, per esempio, della colomba di grani antichi siciliani. Un esperimento del bakery chef Francesco Arena nato dall’idea di un pasticcere, un fornaio e un allevatore di api palermitano. Questa colomba mette insieme tradizione e prodotti locali, come i grani antichi siciliani, appunto, e miele di agrumi.

In copertina la colomba di grani antichi siciliani e miele locale.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it