Aggiornato alle: 19:36

I 10 cibi ideali per un’abbronzatura perfetta

di Redazione

» Benessere » I 10 cibi ideali per un’abbronzatura perfetta

I 10 cibi ideali per un’abbronzatura perfetta

| venerdì 07 Giugno 2019 - 13:46
I 10 cibi ideali per un’abbronzatura perfetta

Ci siamo, l’estate è finalmente arrivata. È tempo di andare al mare a prendere un poco di tintarella. Oggi vogliamo consigliarvi i 10 cibi ideali per un’abbronzatura perfetta.

Il pallore invernale ha le ore contate. Le belle giornate sono arrivate e abbiamo già tirato fuori dagli armadi vestitini leggeri e costume da bagno. Le spiagge sono lì ad attenderci e noi non vogliamo farci trovare impreparati.

Esporsi al sole dona una doratura alla pelle, quell’abbronzatura tanto desiderata per un tocco esotico. Bisogna però rispettare delle regole per non incorrere in controindicazioni. Le parole d’ordine sono gradualità e buonsenso. La salute della nostra pelle e del nostro corpo vengono prima di ogni desiderio estetico.

Per predisporci alla tintarella possiamo anche sfruttare le virtù di alcuni alimenti, particolarmente utili nel favorire la produzione di melanina, dalla quale dipende il bel colore dorato tipico dell’estate.

Che cosa è l’abbronzatura

L’abbronzatura è una difesa della pelle. È la normale reazione con cui la nostra epidermide si protegge dall’azione dei raggi solari o dalle radiazioni ultraviolette. Il colore più scuro è dato dalla melanina, un pigmento sintetizzato dai melanociti, un particolare tipo di cellule situate nell’epidermide.

Con le radiazioni ultraviolette aumenta il numero di melanociti attivi. Questi a loro volta stimolano la produzione di melanina. La melanina agisce come un filtro, impedendo alle radiazioni di raggiungere gli stati più profondi del derma.

A questo punto si attiva un secondo sistema di protezione. Questa volta entrano in gioco i cheratinociti, un altro tipo di cellule che determina un ispessimento cutaneo. Anche in questo caso sono i raggi ultravioletti a stimolare la proliferazione delle cellule che compongono lo strato corneo più esterno della pelle.

L’alimentazione adatta alla tintarella

L’abbronzatura, quindi, è un processo naturale della pelle. Attraverso l’alimentazione, però, possiamo favorirla. Vasta scegliere quegli alimenti che agevolano la produzione di melanina e contemporaneamente alleviano lo stress a cui la pelle è sottoposta durante l’esposizione al sole.

La struttura interna della nostra epidermide dipende anche da ciò che mangiamo. Per questo è importante scegliere con cura gli alimenti più adatti all’abbronzatura, soprattutto ad inizio stagione. Se vogliamo una tintarella perfetta occorre dunque alimentarsi in modo sano, scegliendo in particolare cibi ricchi di acqua, vitamine e sali minerali.

L’elemento di fondamentale importanza è proprio l’acqua. Mantiene la pelle ben idratata permettendole così di abbronzarsi più in fretta. L’estate è la stagione in cui bisogna bere il più possibile, soprattutto per reintegrare le perdite di liquidi causate dalla sudorazione.

Abbronzatura in tavola

Cosa dobbiamo mettere in tavola, allora, per avere un’abbronzatura perfetta? Il migliore alleato della tintarella è il betacarotene. Questo elemento stimola infatti la formazione della melanina. Allo stesso modo sono indispensabili gli antiossidanti. Prevengono l’invecchiamento cutaneo e i danni che le radiazioni solari possono causare alla pelle. Appartengono a questa classe di sostanze le vitamine A, C, E, il selenio e il coenzima Q-10, presenti in gran parte degli alimenti di origine vegetale.

Per ingerire queste sostanze dobbiamo portare in tavola tanta frutta e verdura. Da tenere in maggior considerazioni quelle di colore arancione o rosso. Il colore rosso inoltre segnala la presenza di licopene, una sostanza che aiuta la pelle a resistere a lungo all’esposizione solare.

Sono utili anche gli Omega 3 e Omega 6, presenti nei semi di lino, nel pesce, nella frutta secca, che insieme alla vitamina E aiutano a mantenere l’elasticità dell’epidermide e contrastano il foto-invecchiamento.

I 10 cibi ideali per un’abbronzatura perfetta

1 – Carote – Sono ricche di betacarotene e di vitamina A. Inoltre hanno anche poche calorie, per cui possono essere lo snack ideale, lo stuzzichino perfetto all’ora dell’aperitivo e l’ingrediente magico da aggiungere a centrifugati, frullati ed estratti.

2 – Spinaci – Anche gli spinaci sono molto ricchi di vitamina A e di luteina, utile per proteggere gli occhi dai danni delle radiazioni solari, Questo non esula dall’uso degli occhiali da sole, un vero must per il benessere visivo dell’estate).

3 – Radicchio rosso – Contiene tanta Vitamina A quanta gli spinaci, Anche il radicchio ha pochissime calorie, cosa che lo rende un grande alleato per chi si prepara alla prova-costume.

4 – Albicocca – È anch’essa ricca di vitamina A, contrasta l’invecchiamento causato dai radicali liberi, e contiene molte fibre, utili per regolarizzare le funzioni intestinali.

5 – Cicoria e rucola – Contengono molti sali minerali, in particolare potassio, calcio e ferro, indispensabili per reintegrare quelli che vanno dispersi nella sudorazione estiva e per conservare energia e sostegno.

6 – Pomodori – Una scopracciata di vitamina A e di sostanze antiossidanti, tra cui soprattutto il licopene: aiutano a combattere l’invecchiamento cellulare e i danni del sole.

7 – Lattuga e sedano – Sono molto ricchi di acqua e di vitamina A: non per niente una bella insalata, magari condita con un po’ di succo di limone, è un contorno rinfrescate e perfetto per i mesi estivi. Il sedano inoltre ha anche il potere di regolarizzare la pressione arteriosa.

8 – Melone – Con il suo elevato contenuto di acqua e zuccheri, il melone è il re dell’estate. Nutre e disseta nelle giornate più calde senza appesantirci.

9 – Pesche – Sono molto ricche di proprietà salutari: aiutano l’organismo a rinfrescarsi, idratarsi e disintossicarsi. Hanno anche virtù ricostituenti, tonificanti, lassative, diuretiche e antiossidanti.

10 – Ciliegie e anguria – Sono due ghiottonerie dell’estate. Le ciliegie sono ricche di carotenoidi e sali minerali. L’anguria invece è ricca di licopene, è zuccherina e disseta.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it