Aggiornato alle: 08:59

Pamela Prati, il caso Caltagirone diventa un film

di Redazione

» Gossip » Pamela Prati, il caso Caltagirone diventa un film

Pamela Prati, il caso Caltagirone diventa un film

| mercoledì 17 Luglio 2019 - 21:35
Pamela Prati, il caso Caltagirone diventa un film

Il caso delle nozze fake tra Pamela Prati e (l’inesistente) Mark Caltagirone diventa un film. Il “Pratigate“, la vicenda più intricata della televisione italiana, non è ancora finito. Dopo il libro, infatti, sul quale sta lavorando l’agente della Prati Eliana Michelazzo – anche lei coinvolta nell’affaire -, arriva anche il film.

Pamela Prati, il caso Caltagirone diventa un film

A diffondere la notizia è il giornale di gossip Novella 2000. Il titolo della pellicola è “Mark Caltagirone: una storia italiana” ed è diretta da Gianni Ippoliti, conduttore di “Detto Fatto” e “Sabato in”. La prima proiezione arriverà il 23 luglio, durante le giornate internazionali del cinema lucano a Maratea.

Non è un vero e proprio film. Per la precisione, infatti, si tratta di un corto. Come riferisce lo stesso Gianni Ippoliti a Novella 2000, la pellicola nasce dall’esigenza di soddisfare il pubblico ora che la trasmissione di Barbara D’Urso, che ha trattato la storia finora, è in pausa estiva. In effetti, nella pellicola ci sarà posto anche per la conduttrice, interpretata da Elisa Bartolotti.

La vicenda che ha coinvolto Pamela Prati è diventata popolare proprio nel salotto della regina di Canale 5. Dai primi racconti di un matrimonio da favola, ai sospetti – poi fondati – di Roberto D’Agostino, fino ad arrivare alle nozze mancate e a tutte le vicende legate alle due agenti della showgirl, Barbara D’Urso ha fatto da cassa di risonanza. Insieme a lei anche la “collega” Silvia Toffanin, che più volte ha ospitato Pamela Prati perché raccontasse la sua versione dei fatti.

Intanto la showgirl, qualche tempo fa, ha deciso di buttarsi questa triste storia alle spalle e voltare pagina. Su Instagram, infatti, Pamela Prati ha pubblicato un lungo sfogo, in cui ringrazia le persone che le sono state vicine e quelle che in questi mesi l’hanno attaccata.

Poi arriva l’annuncio: “Ho deciso di voler trasformare tutto questo dolore che ho patito ingiustamente, per la follia altrui, in qualcosa di buono per chi è in difficoltà e sto lavorando su questo“.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it