Aggiornato alle: 01:26

Clizia Incorvaia conferma il tradimento a Sarcina “Subivo violenza psicologica”

di Redazione

» Gossip » Clizia Incorvaia conferma il tradimento a Sarcina “Subivo violenza psicologica”

Clizia Incorvaia conferma il tradimento a Sarcina “Subivo violenza psicologica”

| giovedì 08 Agosto 2019 - 12:56
Clizia Incorvaia conferma il tradimento a Sarcina “Subivo violenza psicologica”

Clizia Incorvaia si scaglia nuovamente contro l’ex marito Francesco Sarcina. In una lunga intervista pubblicata sul settimanale Chi, la modella e influencer non solo conferma di aver tradito Sarcina con Scamarcio ma aggiunge che subiva “violenza psicologica” da parte del marito, cantante de Le Vibrazioni.

Clizia Incorvaia contro Sarcina

È passato circa un mese da quando Francesco Sarcina, cantante de Le Vibrazioni, annunciava sul Corriere della Sera la fine del suo matrimonio con Clizia Incorvaia. La causa di tutto, secondo il cantante, era stato il tradimento della moglie, che avrebbe avuto una scappatella con l’attore, e amico di Sarcina, Riccardo Scamarcio.

Da quel momento in poi sulla (ex) coppia si è abbattuta una vera e propria bufera. Anzi, più su lei che sugli altri componenti del presunto triangolo amoroso. Dopo l’annuncio della storia finita, Sarcina non si è più espresso sull’argomento e – almeno pubblicamente – non lo ha fatto anche Scamarcio.

A continuare a pararne è stata Clizia Incorvaia. La modella ha ricevuto molte frecciatine e insulti pesanti sui social, così ha deciso di dire la sua verità in una nuova intervista. Il tradimento con Scamarcio ci sarebbe stato ma i due si sono scambiati solamente un bacio. Inoltre sembra che la vita matrimoniale con Sarcina non fosse proprio tutta rose e fiori come appariva dall’esterno.

Il tradimento con Scamarcio

Soltanto Riccardo Scamarcio non ha parlato pubblicamente di questa storia del tradimento. Sembra però che l’attore sia rimasto al fianco dell’amico Sarcina accusando Clizia di aver inventato tutto in cerca di pubblicità.

La modella e influencer però non ci sta. “Scamarcio dice che mi sono inventata la storia del nostro bacio per farmi pubblicità – racconta – e sfruttare la fine del mio matrimonio con Francesco Sarcina, intanto è stato Francesco a raccontare tutto”.

Ed in realtà a parlare per primo del tradimento è stato Francesco. Clizia poi ci ha tenuto a sottolineare che prima dell’esplosione dello “scandalo” lavorava molto di più, per cui quello che sostiene Scamarcio non regge. La modella ha aggiunto:“Che il signor Scamarcio si prenda le sue responsabilità”.

Le accuse e la violenza psicologica

Dopo le dichiarazioni di Sarcina sul tradimento di Clizia con Scamarcio, sulla modella si è rovesciata una valanga di insulti suo social. 

“È successo di tutto – ha rivelato -, mi hanno scritto di bruciare all’inferno, mi hanno mandato foto che mai avrei pensato di ricevere. Ho dovuto sporgere varie denunce alla polizia postale, siamo arrivati a un livello incredibile di violenza: ormai sembro la protagonista della Lettera scarlatta”.

Il passo successivo è stato quello di rivelare lati inediti del suo matrimonio con Sarcina. Dopo l’annuncio del tradimento infatti il cantante non avrebbe vomitato per lo sgomento. Veramente è uscito dalla macchina a vomitare parolacce – racconta -: ‘Sei una tr**a!’. Ma quel bacio non ha rappresentato proprio niente nella mia separazione: ci siamo ritratti subito, pentiti immediatamente, è stata una cosa stupida e priva di senso. Ero io che venivo tradita, che restavo a casa da sola, che subivo violenza psicologica”.

Infine il tentativo di rialzarsi e rinascere. “Francesco voleva farmi sentire una nullità – conclude Clizia Incorvaia -, invece io voglio essere una donna forte. Anche per mia figlia. Prima vivevo nel mio mondo fatato, mi sentivo una principessa che voleva essere salvata: adesso so che, se mi salvo, mi salvo da sola. E poi ho capito che è inutile ingoiare tanti rospi per un uomo: anche se lo fai, quell’uomo non si trasformerà mai in un principe”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it