Iachini prepara il match più importante: | “Faremo del nostro meglio per vincere”

di Domenico Giardina

» Sport » Iachini prepara il match più importante: | “Faremo del nostro meglio per vincere”

Iachini prepara il match più importante: | “Faremo del nostro meglio per vincere”

| domenica 02 Febbraio 2014 - 20:12
Iachini prepara il match più importante: | “Faremo del nostro meglio per vincere”

L’incontro più importante della stagione del Palermo è ormai alle porte. I rosanero sono pronti per andare a far visita all’Empoli nella sua tana dello stadio Carlo Castellani.

Una partita apertissima a qualsiasi risultato, dal pronostico indecifrabile visti anche gli utlimi risultati conseguiti dalle due leader del campionato. Il Palermo è reduce dal pareggio casalingo contro il Modena, mentre l’Empoli (indietro di due punti in classifica, 39 contro i 41 dei siciliani) arriva da una sconfitta.

Giuseppe Iachini ha lavorato duramente in settimana per preparare al meglio questa grande sfida al vertice. Il tecnico rosanero sa che troverà di fronte la squadra forse meglio attrezzata del campionato. “Rispettiamo molto i nostri avversari – esordisce Iachini -. L’Empoli ha un allenatore molto bravo che in due anni ha creato una grande squadra. I suoi ragazzi si conoscono bene, giocano altrettanto bene, e hanno un attacco che in questa categoria fa la differenza oltre ad aver avuto esperienza di anni di serie A”.

Iachini ha già pronta la ricetta per cercare di arginare i toscani: “Dobbiamo avere grande attenzione e concentrazione. Noi andremo in campo cercando di fare del nostro meglio, applicando la nostra idea di calcio che ci possa permettere di andare anche a fare risultato attraverso una buona organizzazione e una prestazione all’altezza delle nostre possibilità”.

Entrambe le squadre giocheranno per vincere fino al novantesimo. Un pareggio non servirebbe a nessuna delle due, visto quanto si è accorciata la classifica. “Quello di quest’anno -analizza il tecnico – mi ricorda il campionato di serie B di qualche stagione fa. È un’annata difficile, piena di insidie, dove anche squadre presunte piccole o che si trovano nei bassifondi della classifica hanno organici all’altezza della situazione. Prendiamo l’esempio di Varese e Padova che fino all’anno scorso hanno fatto campionati da zona playoff, oppure il Siena che ha una rosa che per gran parte l’anno scorso affrontava la serie A, o lo stesso Spezia che si è rinforzato moltissimo”.

Iachini spende qualche parola anche per quelle che unanimemente vengono considerate le rivelazioni del campionato: “Sono squadre rivelazione che hanno inserito giocatori importanti in organico come Lanciano, Latina e Trapani. Hanno operato bene sul mercato, giocano insieme da diverso tempo e si conoscono ottimamente”.

Proprio dal mercato di riparazione è arrivato un elemento molto interessante: “Lazaar è un giocatore mancino che ha nelle sue corde una buona corsa, un piede educato, e un ottimo calcio. Ha la possibilità di creare superiorità numerica in occasione di uno contro uno in quanto ha caratteristiche diverse da Daprelà e Pisano. Quando troviamo squadre chiuse questo può darci un’ulteriore alternativa con l’opportunità di andare a puntare l’uomo per scardinare difese bloccate”.

Anche in questa occasione non saranno della partita Belotti e Dybala. Iachini conferma che “sono in fase di recupero. Forse Belotti è leggermente più avanti e conto di riaverlo in gruppo già la prossima settimana. Per Dybala ci sarà ancora da attendere”.

Infine la questione portiere. Ujkani si è reso protagonista di buone prestazioni, ma alle sue spalle scalpita il quasi recuperato Sorrentino: “Ujkani è un ragazzo sul quale riponiamo tutti grande fiducia – ribadisce Iachini -. L’ho detto subito, appena arrivato, anche senza conoscerlo. Nel momento in cui Stefano si è infortunato è chiaro che ci aspettavamo quello che Samir ha fatto come partecipazione e come prestazioni”.

Ma chi sarà a difendere i pali rosanero ad Empoli? Non dovrebbero esserci grandi sorprese: “Stefano è stato fuori per un periodo abbastanza lungo. Questa appena trascorsa è stata la prima settimana in cui è riuscito ad allenarsi con noi. Per il momento le gerarchie rimangono quelle già stabilite. Domani parlerò coi medici e vedrò di prendere una decisione definitiva”. Quindi Sorrentino, a meno di sorprese dell’ultima ora, dovrebbe accomodarsi in panchina. Non resta che attendere il fischio d’inizio fissato per le 20.30 di lunedì sera.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820