Aggiornato alle: 09:02

WhatsApp non sarà a pagamento, anche se inoltri il messaggio a 20 persone

di Francesco Reina

» Costume » WhatsApp non sarà a pagamento, anche se inoltri il messaggio a 20 persone

WhatsApp non sarà a pagamento, anche se inoltri il messaggio a 20 persone

| lunedì 24 Febbraio 2014 - 15:12
WhatsApp non sarà a pagamento, anche se inoltri il messaggio a 20 persone

WhatsApp non diventerà a pagamento, o meglio, manterrà gli stessi prezzi dell’abbonamento e no, non dovrete inoltrare nessun “messaggio” ai vostri contatti: dopo il recente malfunzionamento, migliaia di utenti hanno ricevuto (e in molti pure inoltrato) messaggi, ovviamente falsi, spacciati dal team dell’applicazione o dagli stessi proprietari che “minacciavano” l’introduzione di canoni mensili per l’utilizzo.

Chiaramente si tratta soltanto di catene di Sant’Antonio avviate da gente che, diciamolo pure, non ha di meglio da fare. Molti utenti, ricevendo un messaggio del genere, avranno semplicemente storto il naso, ma quelli meno esperti, intimoriti dall’effettiva veridicità, lo hanno inoltrato a molti dei loro contatti:

(Messaggio dagli operatori di WhatsApp) La preghiamo di inviare questo messaggio a 20 diversi contatti per l’attivazione della versione gratuita di WhatsApp. Ci rincresce informarla che altrimenti dovrà pagare il nuovo canone mensile di 0.78€ per l’utilizzo della versione a pagamento del nostro SocialNetwork. Appena avrà inviato i messaggi richiesti,le sarà inviato un SMS di confermata attivazione. Qualora non si possiedano 20 contatti WhatsApp, oppure nn ci credeste, la preghiamo di visitare il nostro sito riportato qui a fianco. www.whatsapp.com.
Co331 3095914
cordiali saluti,il Team WhatsApp Italia

O ancora:

Ciao, il mio nome è Heberth, direttore di MSN WhatsApp e ora, questo messaggio è quello di informare tutti i nostri utenti che abbiamo solo 530 account disponibili per nuovi telefoni, e che i nostri server sono stati recentemente molto congestionato. Quindi, chiediamo il vostro aiuto per risolvere questo problema. Abbiamo bisogno di te! I nostri membri attivi devono trasmettere questo messaggio a ciascuna delle persone sulla vostra lista dei contatti, al fine di confermare i nostri utenti attivi che utilizzano WhatsApp. Se non inviare questo messaggio a tutti i tuoi contatti a WhatsApp, il tuo account rimarrà inattivo con la conseguenza di perdere tutti i tuoi contatti. Il simbolo di rinnovamento apparirà automaticamente sullo smartphone, dopo la trasmissione del messaggio. Lo smartphone sarà aggiornato entro 24. ore, e sarà caratterizzato da un nuovo design, un nuovo colore per la chat e la sua icona cambia dal verde al blu. Whatsapp non pagherà. Se non sei un utente frequente. Se hai almeno 10 contatti invia questo sms, e poi diventa rossa per indicare che sei un frequente utilizzatore. Domani inizia la ricezione di messaggi di WhatsApp a 0,37 centesimi. Invia questo messaggio a più di 9 persone tra i tuoi contatti. Confermando questa è la nuova icona WhatsApp ☑ ® Invia a tutti i tuoi contatti di aggiornare l’app! Salve, siamo Andy e John, i direttori di WhatsApp. Innanzitutto chiediamo scusa per l’intrusione ma Whatapp chiuderà. Questo succederà perché molte persone sconsiderate hanno aperto vari account differenti. In questo momento abbiamo 578 nomi liberi ed è per questo che l’uso Whatapp e Hotmail avrà un costo dall’estate 2013. Se mandi questo messaggio, come minimo, a diciotto persone diverse dalla tua lista, la tua icona diventerà blu, ciò significa che resterà gratis per te. Se non ci credi vai sul sito (www.WhatsApp.com) e controlla tu stesso. Se vuoi che chiudiamo il tuo account non mandare questo messaggio, però se vuoi conservarlo allora mandalo ai tuoi contatti. Questo non è uno scherzo, mandalo!

Queste sono solo due delle tante catene che in questi giorni hanno invaso le nostre conversazioni di WhatsApp. Inutile ripetere come siano semplicemente messaggi senza fondamento e che, qualora doveste riceverne uno, basterà ignorarlo.

Leggi anche:

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820