Iachini allenta la tensione: “La partita con la Juve Stabia non è decisiva”

di Domenico Giardina

» Sport » Iachini allenta la tensione: “La partita con la Juve Stabia non è decisiva”

Iachini allenta la tensione: “La partita con la Juve Stabia non è decisiva”

| domenica 09 Marzo 2014 - 16:23
Iachini allenta la tensione: “La partita con la Juve Stabia non è decisiva”

La partita tra Juve Stabia e Palermo si avvicina e Giuseppe Iachini cerca di togliere un po’ di pressione dalle spalle dei suo giocatori: “Non è una partita decisiva – chiarisce subito il tecnico -. Domani, come al solito, troveremo una squadra pronta a fare il match della vita contro di noi. Inoltre ci troveremo a giocare su un campo particolare, dal punto di vista ambientale e non solo. Il terreno è un sintetico non di nuova generazione, dove il pallone assume spesso rimbalzi irregolari. Ma ho detto ai miei ragazzi di rimanere tranquilli”.

La squadra di Iachini ha subìto diverse critiche nelle ultime settimane per una presunta mancanza di gioco. Si è parlato spesso di partite giocate al risparmio e di assenza di bel gioco. L’allenatore risponde alle critiche: “Spesso ci troviamo ad affrontare partite dove il gioco viene spezzettato. E questo non consente di vedere la linearità della manovra. Non dobbiamo dimenticare – aggiunge – che la squadra gioca sempre con l’enorme pressione di dover fare risultato a ogni costo. E nonostante tutto stiamo facendo ottime cose, crescendo gara dopo gara, e guadagnando punti nonostante i tanti infortuni e le squalifiche”.

Iachini ha voluto smorzare anche le polemiche che hanno toccato i tifosi e gli spalti del Barbera spesso vuoti: “Mi sembra una barzelletta – ha detto laconico il tecnico -. La domenica è molto più facile andare allo stadio con la famiglia. Diverso il discorso per quanto riguarda il sabato visto che ci sono tante attività lavorative. Se a questo aggiungiamo anche alcune condizioni climatiche sfavorevoli ecco la spiegazione alle difficoltà nel riempire lo stadio”.

Contro la Juve Stabia torna Andrea Belotti tra i convocati. Lo staff sanitario insieme a quello tecnico valuteranno nelle prossime ore se sarà il caso di schierarlo. “Belotti è nella lista dei convocati – puntualizza il tecnico, ma domani lo valuteremo nella rifinitura prima della partita. Non è al massimo e quindi dovremo decidere se lanciarlo dal primo minuto o utilizzarlo a gara in corso”.

Chi troverà sicuramente spazio è Paulo Dybala, vista anche l’emergenza in attacco: “Da lui mi aspetto molto e infatti l’ho sempre fatto giocare prima dell’infortunio. Adesso è appena rientrato e anche lui va gestito”.

Al suo fianco potrebbe tornare Troianiello che Iachini definisce “un giocatore capace di far male quando punta la porta, oltre ad essere un ragazzo fantastico. Ancora non so chi verrà schierato assieme a Dybala in avanti. C’è anche Vazquez che nasce seconda punta e che ho cercato di trasformare in centrocampista offensivo lavorando tanto sulle sue caratteristiche. In avanti potrebbe starci benissimo”.

Ultimi dubbi di formazione, che verranno sciolti solo nelle ultime ore, riguardano gli esterni. Quindi ballottaggi Stevanovic-Pisano a destra e Lazaar-Daprelà a sinistra, con i primi che appaiono in leggero vantaggio. Confermato il pacchetto arretrato formato da Sorrentino in porta e Muñoz, Terzi e Andelkovic in difesa.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820