Jason Padgett, genio della matematica dopo aver preso un pugno in testa

di Azzurra Sichera

» Dal mondo » Jason Padgett, genio della matematica dopo aver preso un pugno in testa

Jason Padgett, genio della matematica dopo aver preso un pugno in testa

| mercoledì 23 Aprile 2014 - 16:26
Jason Padgett, genio della matematica dopo aver preso un pugno in testa

Una storia incredibile che sembra la sceneggiatura di un film. Jason Padgett non aveva nessuna intenzione di studiare. Passava il suo tempo tra la palestra e le discoteche e non aveva nessuna ambizione. Una sera però è stato coinvolto in una rissa e la sua vita è cambiata.

Un pugno ben assestato in testa lo ha fatto svenire di colpo. Al suo risveglio era un altro. Di colpo le sue capacità cognitive sono aumentate in modo esponenziale e la sua vita non è più la stessa. Vede spirali nella panna versata nel caffè, teoremi di Pitagora nel movimento delle foglie.

A Jason è capitata quella che gli esperti chiamano savantismo, una rara condizione in cui soggetti con disfunzioni dello sviluppo (in particolare, i tipici disturbi dell’autismo), nettamente in antitesi con le marcate limitazioni complessive, dimostrano straordinarie abilità in alcuni ambiti specificamente circoscritti.

I test medici ai quali Jason si è sottoposto hanno certificato una grave lesione all’emisfero del destro del cervello, cosa che ha innescato una super attivazione di quello sinistro. Un fenomeno rarissimo, che si manifesta soprattutto nelle persone colpite da danni cerebrali.

Cosa fa adesso Jason? Calcoli impossibili, ricorda i libri al contrario, ha iniziato a studiare fisica e chimica. Ha scritto anche un libro per raccontare la sua esperienza: “Struck by genius”, che dimostra quanto l’immenso potenziale umano andrebbe soltanto risvegliato. Magari con un bel pugno ben assestato!

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820