Expo, non solo appalti ma anche sanità | Gli inquirenti: “Tangenti da un milione di euro”

di Alessia Bellomo

» Cronaca » Expo, non solo appalti ma anche sanità | Gli inquirenti: “Tangenti da un milione di euro”

Expo, non solo appalti ma anche sanità | Gli inquirenti: “Tangenti da un milione di euro”

| sabato 10 Maggio 2014 - 17:11
Expo, non solo appalti ma anche sanità | Gli inquirenti: “Tangenti da un milione di euro”

La “cupola” voleva mettere le mani anche sulla sanità lombarda: Expo 2015 sembra essere solo la punta di un iceberg. La procura ha definito il gruppo delle sette persone finire in carcere a Milano “un circuito deflagrante e perverso”: in manette gli illustri capi dell’organizzazione, gli ex parlamentari Luigi Grillo, Gian Stefano Frigerio e Primo Greganti.

La cordata, aiutata dal direttore generale degli acquisti Expo Angelo Paris e all’ex segretario Udc ligure Sergio Mattozzo, puntava ad appalti per oltre mezzo miliardo di euro. E soltanto 300 milioni dovevano arrivare dal progetto della “Città della salute”: le buste con le offerte dovevano essere segrete e invece sono state sequestrate durante gli arresti.

L’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini e dai pm di Milano Claudio Gittardi e Antonio D’Alessio ha fatto emergere dei numeri da capogiro: il valore complessivo degli appalti è di mezzo miliardo di euro e coinvolge anche molti ospedali lombardi e anche la società pubblica Sogin. Al momento gli inquirenti hanno accertato il versamento o la promessa di tangenti per un totale di circa un milione di euro.

Il gip parla di un “sodalizio” tra Greganti, Frigerio e Grillo, che tentavano di ottenere anche “protezioni politiche” sia a destra che a sinistra: la strategia secondo gli inquirenti era già collaudata in altre gare d’appalto. Priva si individuavano e valutavano alcuno “opzioni anche politiche” per assicurare un intervento efficace, poi si individuavano gli imprenditori da favorire con un “avvicinamento”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820