Aggiornato alle: 16:32

Gasparri e Calderoli: “Denunciamo Renzi” | Lo stop di Grasso: “Rispettino le istituzioni”

di Redazione

» Politica » Gasparri e Calderoli: “Denunciamo Renzi” | Lo stop di Grasso: “Rispettino le istituzioni”

Gasparri e Calderoli: “Denunciamo Renzi” | Lo stop di Grasso: “Rispettino le istituzioni”

| sabato 10 Maggio 2014 - 16:44
Gasparri e Calderoli: “Denunciamo Renzi” | Lo stop di Grasso: “Rispettino le istituzioni”

Lo scontro sui tecnici del Senato si fa tesissimo: da un lato il presidente del Consiglio Matteo Renzi che accusa di “falsità” i tecnici del Servizio Bilancio del Senato, pubblicando il cedolino che dimostra come le copertura del decreto Irpef e quindi degli 80 euro in busta paga ci sono. Dall’altro Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato, che alza la voce: “Io e Calderoli faremo nelle prossime ore una denuncia all’autorità giudiziaria nei confronti di Renzi che ha detto che gli uffici del Senato hanno mentito”, ha svelato all’Ansa.

Ieri anche il presidente del senato Piero Grasso aveva difeso i tecnici di Palazzo Madama, confermando che la loro era un’opera di controllo “doveroso ai sensi della Costituzione”. Ma oggi Grasso scende in campo in difesa di Renzi: “Non bisogna travalicare i limiti della contesa politica e rispettare le istituzioni”.

Questo il senso della telefonata che il presidente Grasso ha fatto ai vice presidenti Gasparri e Calderoli in cui ha chiesto loro di “fare un passo indietro rispetto all’idea della querela al Presidente del Consiglio” sulla vicenda dei tecnici del Senato.

La risposta di Gasparri non si è fatta attendere: “Comprendo l’appello di Grasso al rispetto delle istituzioni e ho apprezzato la sua difesa degli Uffici di Palazzo Madama che hanno accertato la mendacità del decreto Irpef di Renzi” ma “resto in attesa delle scuse di Renzi”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it