Aggiornato alle: 07:52

Muos di Niscemi, audizione alla Camera | Zucchetti: “Troppi rischi per la popolazione”

di Alessia Bellomo

» Cronaca » Muos di Niscemi, audizione alla Camera | Zucchetti: “Troppi rischi per la popolazione”

Muos di Niscemi, audizione alla Camera | Zucchetti: “Troppi rischi per la popolazione”

| giovedì 15 Maggio 2014 - 11:03
Muos di Niscemi, audizione alla Camera | Zucchetti: “Troppi rischi per la popolazione”

Il Comitato No Muos riesce ad ottenere un’audizione alla commissione Difesa della Camera dei Deputati e l’intervento più atteso è quello del professore del dipartimento di Energia del Politecnico di Torino, Massimo Zucchetti. La salute degli abitanti di Niscemi deve venire prima di tutto: questo il concetto alla base di una relazione sul sistema di comunicazione satellitare che gli Usa stanno finendo di installare in Sicilia.

>LEGGI L’INTERVISTA AL PROFESSOR ZUCCHETTI

Zucchetti, già membro del pool di esperti al fianco della Comunità montana Valsusa contro la linea Tav Torino-Lione, si è speso anche in favore dei movimenti No Muos e entra in Commissione con Concetta Gualato e Vincenzo Rizzo. Il professore sulla sua pagina Facebook è sicuro: “La relazione sul Muos è a mio modesto parere la miglior cosa che abbia scritto su questo argomento”.

Secondo Zucchetti, i campi elettromagnetici emessi dal 1991 dalle antenne NRTF sul territorio di Niscemi sono troppo alti e unire questi al rischio dovuto agli effetti a breve e lungo termine del Muos (rilevanti per la salute) sarebbe troppo rischioso. Soprattutto se i benefici del Muos saranno per la popolazione siciliana ed italiana “difficilmente distinguibili da zero o trascurabili”. Senza dimenticare che gli effetti dell‘inquinamento del petrolchimico di Gela sul territorio di Niscemi emergono “dallo studio dell’Iss”.

Il professore di Torino fa riferimento alla sentenza del Tar Sicilia del 9 luglio 2013, in cui si parla di “indispensabile presidio del diritto alla salute della Comunità di Niscemi, non assoggettabile a misure anche strumentali che la compromettano seriamente fin quando non si sia raggiunta la certezza assoluta della non nocività del sistema Muos”.

Ancora una volta i No Muos provano a convincere il Parlamento a fermare l’installazione del sistema statunitense. Il professor Zucchetti accenna anche ai “rischi derivanti dal trasformare il territorio in un avamposto bellico” e in più “Niscemi in uno dei quattro punti nevralgici sulla Terra dell’intero sistema di comunicazione bellico statunitense”.

(Foto d’archivio)

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it