Integratori, gli italiani ne fanno sempre più uso | Al via un progetto di formazione per farmacisti

di Redazione

» Salute » Integratori, gli italiani ne fanno sempre più uso | Al via un progetto di formazione per farmacisti

Integratori, gli italiani ne fanno sempre più uso | Al via un progetto di formazione per farmacisti

| mercoledì 11 Febbraio 2015 - 15:16
Integratori, gli italiani ne fanno sempre più uso | Al via un progetto di formazione per farmacisti

Gli italiani fanno sempre più uso di integratori: l’Italia addirittura detiene il record di vendita in Europa occidentale. Nel nostro Paese infatti si vendono circa 147 milioni di confezioni l’anno e sul sito del ministero della Salute se ne contano 54 mila tipi diversi.

Questa quantità davvero enorme tende a generare confusione nel consumatore e molto spesso il farmacista non sa bene quale consigliare. Anche per questo motivo Federfarma insiema all’Associazione italiana industrie dei prodotti alimentari, Aiipa, ha lanciato il progetto “Farmintegra”, presentato a Milano, un progetto di formazione e informazione sugli integratori alimentari dedicato interamente ai farmacisti e ai loro collaboratori. Il corso Fad con crediti Ecm sarà offerto gratuitamente a tutti i titolari di farmacia aderenti a Federfarma nel bienno 2015-2016, ed è accessibile dal sito di Federfarma.

I contenuti del corso, accessibile dalla sezione riservata del sito www.federfarma.itsono stati sviluppati in collaborazione con Paola Minghetti, docente del dipartimento Scienze farmaceutiche dell’Università di Milano, Michele Carruba, del dipartimento di Biotecnologie Mediche della stessa Università, Ims Health e Shackleton Consulting, che ha curato la parte dedicata alle tecniche di comunicazione e gestione sul punto vendita.

“La farmacia è più che attenta alla nuova domanda di salute che arriva dagli italiani” ha ricordato Annarosa Racca, presidente Federfarma “ha ampliato la gamma dei prodotti e dei servizi offerti ed è impegnata quotidianamente nella prevenzione e nel consiglio.Dobbiamo diventare ancora più centrali in questo mercato, nel quale peraltro il farmacista crede enormemente”.

“Già con il Libro bianco sugli integratori realizzato un paio di anni fa” ha aggiunto Paolo Vintani, vicepresidente di Federfarma Milano “avevamo voluto ricordare che la farmacia è il luogo dove chi acquista può sempre trovare l’aiuto di un professionista della salute“.

Per quanto riguarda i prezzi gli integratori si collocano nella fascia di prezzo medio-alta (vicino ai 15 euro a confezione) e con un trend in controtendenza rispetto al prezzo medio dei farmaci registrati. Nulla di misterioso però: come ha spiegato Isabella Cecchini, direttore del dipartimento Salute di Gfk Eurisko, “nonostante la crisi, negli acquisti che riguardano la salute il 40% delle famiglie continua a comprare cercando il meglio. Soltanto il 35% compra mettendo al primo posto la convenienza”.

C’è attenzione alla spesa – si legge nel sito di Federfarma -, ma anche in questi anni difficili gli italiani si mostrano sempre più propensi a investire in benessere e salute. Attraverso l’adozione di comportamenti e stili di vita salutari, ma anche con il ricorso sempre più diffuso agli integratori. “In questo scenario” ha spiegato Cecchini “l’attenzione del cliente non è più focalizzata sul prodotto in quanto tale ma sull’esperienza di acquisto: il consumatore vuole conoscere, scegliere, capire, perché in questo modo “avverte” che si sta prendendo cura di se stesso”. Ed è qui, dunque, che diventa centrale la competenza del farmacista in farmacia, dove entra per acquistare il 68% degli italiani.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820