Aggiornato alle: 10:03

Hooligan del Feyenoord, sei arresti. Grillo: “Se arrivasse l’Isis a Roma, cosa accadrebbe?”

di Redazione

» Cronaca » Hooligan del Feyenoord, sei arresti. Grillo: “Se arrivasse l’Isis a Roma, cosa accadrebbe?”

Hooligan del Feyenoord, sei arresti. Grillo: “Se arrivasse l’Isis a Roma, cosa accadrebbe?”

| venerdì 20 Febbraio 2015 - 11:22
Hooligan del Feyenoord, sei arresti. Grillo: “Se arrivasse l’Isis a Roma, cosa accadrebbe?”

Sei tifosi del Feyenoord sono state arrestati e portati a Regina Coeli per gli scontri di piazza di Spagna a Roma. Entro domani il pm Eugenio Albamonte, dovrà chiedere al gip di convalidare l’arresto per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni.

Intanto arriva anche la provocazione di Beppe Grillo sul suo blog: “Se arrivasse l’Isis al posto di quattro bifolchi alcolizzati quanto durerebbe Roma?”. In un post dal titolo ‘#OlandesiPagateIDanni‘, il leader del M5S attacca i vertici delle forze delle ordine.

“Avete visto cosa è successo a Roma? Mi hanno mandato delle foto esclusive del dopo scontri. Sono rimasto senza parole! Adesso devono pagare i danni”. Lo scrive anche su Facebook Beppe Grillo che rimanda al suo blog dove pubblica alcune immagini dei poliziotti feriti. “Un manipolo di hooligans olandesi ha messo Roma a ferro e fuoco – scrive Grillo -. Chi paga i danni alla fontana della Barcaccia? Chi paga l’intervento straordinario delle forze dell’ordine? Chi paga i danni fisici e morali inferti ai cittadini di Roma e ai poliziotti? Alfano che non ha saputo gestire la situazione? Il sindaco Marino? Le società sportive della Roma e del Feyenoord? #OlandesiPagateIDanni! Chi e’ responsabile della sicurezza a Roma?”. Anche Igor Gelarda, dirigente nazionale Sindacato di Polizia Consap, è intervenuto a difesa della categoria. “Adesso è stata la volta degli hooligans del Feyenoord che hanno fatto diventare la città eterna una città da incubo per un giorno e mezzo. Botte, sassate, bombe carta contro i nostri poliziotti e carabinieri, chiamati ancora una volta per un tozzo di pane a difendere i cittadini, le piazze italiane”.

Si difende dalla accuse il questore di Roma Nicolò D’Angelo. “Rimango perplesso e basito – ha detto in un’intervista a La Repubblica – ritengo che l’impegno e la capacità delle forze dell’ordine non siano in discussione. La tifoseria del Feyenoord è notoriamente conosciuta in Europa perché ha creato disordini. Proprio per questo è stato impiegato un nutrito e forte servizio d’ordine per la partita all’Olimpico, non tralasciando certo tutto il centro storico della città. Sono arrivati mercoledì pomeriggio a Roma, sono cittadini olandesi e possono circolare liberamente. Quando hanno cominciato a creare disordini siamo intervenuti. Ne abbiamo arrestati subito 23 e ieri mattina sono stati tutti condannati, si sono presi una multa di 45mila euro che dovranno restituire alla città e il divieto di tornare a Roma”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it