Aggiornato alle: 07:30

La “Via Crucis di Botero” dal 21 marzo a Palermo | È l’unica tappa italiana della mostra /FT /VD

di Redazione

» Arte » La “Via Crucis di Botero” dal 21 marzo a Palermo | È l’unica tappa italiana della mostra /FT /VD

La “Via Crucis di Botero” dal 21 marzo a Palermo | È l’unica tappa italiana della mostra /FT /VD

| venerdì 20 Marzo 2015 - 15:41

La passione di Cristo, vista attraverso le forme oversize della pittura del colombiano Fernando Botero. Dopo New York, Medellin, Lisbona e Panama, sbarca a Palermo, per l’unica tappa in Italia, la mostra “Via Crucis, la pasión de Cristo”. Ventisette dipinti a olio e 17 disegni saranno esposti dal 21 marzo al 21 giugno 2015 nelle sale Duca di Montalto di Palazzo reale del capoluogo siciliano, dove Botero torna 27 anni dopo l’esposizione della sua Corrida al real Albergo delle povere.

La mostra è promossa dall’Assemblea regionale siciliana, dalla Fondazione Federico II e dal Museo di Antioquia col patrocinio dell’Ambasciata Colombiana in Italia rappresentata dall’Ambasciatore Juan Sebastián Betancur che ha sottolineato come nelle opere di Botero e nella scelta del tema ci possa essere una relazione tra la “sofferenza del cristianesimo” e l’attualità.

Attraverso il suo stile inconfondibile, con le sue figure dalle forme esagerate, Botero sfida l’iconografia classica della passione di Cristo; nelle sue tele appaiono soggetti contemporanei nel contesto tradizionale della via crucis; il dolore patito da Gesù e la sofferenza dei personaggi evangelici, come la Madonna, emergono attraverso un’espressività che sembra rivelare l’influenza dell’arte rinascimentale italiana con cui entrò in contatto nei suoi anni toscani.

“Fernando Botero – ha detto il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone – è oggi una delle massime espressioni dell’arte contemporanea mondiale le sue opere testimoniano una continua e profonda riflessione sul mondo, dove gli eventi hanno come fulcro narrativo l’uomo con le sue azioni, ridimensionando il ruolo del potere, spesso rappresentato come esempio di goffa quanto futile manifestazione dell’egoismo umano”.

La Via Crucis è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo.

“Le opere di Botero raccolte per l’esposizione – ha detto il direttore del Museo di Antioquia, Ana Piedad Jaramillo Restrepo – rappresentano una svolta nella carriera dell’artista. Tra le caratteristiche principali della serie, il fruitore abituale dell’opera di Botero troverà la consueta maestria nell’elaborazione della composizione e dei colori, tuttavia ravvivata e resa più incisiva dal contrasto con l’asprezza che accompagna l’elaborazione del tema della sofferenza di Cristo. Compaiono ancora una volta i riferimenti a capolavori dell’arte universale e ad altre opere di Botero, insieme con personaggi antichi e moderni gli uni accanto agli altri e alla combinazione di scenari tratti dal passato e spazi contemporanei.

“Per noi – ha detto il direttore generale della Fondazione Federico II Francesco Forgione – è una nuova tappa nel nostro percorso di sviluppo e crescita della promozione artistica e culturale da offrire alla Sicilia. Il Palazzo Reale, con la sua Cappella Palatina, da sempre è il luogo-simbolo dell’incontro e del dialogo tra popoli, identità e religioni diverse. Qui il Mediterraneo – che da sempre nella sua storia ha visto alternarsi momenti di pace e dialogo a sanguinosi conflitti – attraverso l’arte ci ha lasciato le tracce straordinarie dell’incontro e della contaminazione tra le sue storie e le sue culture. E oggi, sotto le nubi scure del terrorismo fondamentalista, del ritorno alle guerre di religione e di fronte al nuovo esodo biblico di chi giunge sulle nostre coste in fuga dalla paura e dalle violenze, tutti – laici e cattolici, credenti e non credenti – sentiamo il bisogno di un altro Dio”.

La Fondazione Federico II ha realizzato per l’evento un sito dedicato (www.boteroapalermo.it) dove è possibile trovare tutte le informazioni di carattere artistico, logistico ma anche tante curiosità su Fernando Botero.

  • MOSTRA “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” di Fernando Botero
  • dal 21 marzo al 21 giugno 2015
  • ORARI
  • Da lunedì al giovedì dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00)
  • Da venerdì a domenica e i festivi apertura ore 8.15 e chiusura straordinaria alle ore 21 (l’ultimo biglietto sarà emesso alle ore 20).
  • COSTO BIGLIETTO PER LA SOLA MOSTRA   
  • intero 6 €  –  ridotto 3 € (Ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni)
Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it