L’appello disperato di Assange alla Francia | “Accoglietemi, la mia vita è in pericolo”

di Redazione

» Esteri » L’appello disperato di Assange alla Francia | “Accoglietemi, la mia vita è in pericolo”

L’appello disperato di Assange alla Francia | “Accoglietemi, la mia vita è in pericolo”

| venerdì 03 Luglio 2015 - 12:10
L’appello disperato di Assange alla Francia | “Accoglietemi, la mia vita è in pericolo”

Un appello disperato direttamente dal proprio asilo. Dopo mesi di silenzio, Julian Assange lancia un appello disperato alla Francia: “La mia vita è in pericolo”. Sul quotidiano francese Le Monde, il fondatore di Wikileaks attualmente rifugiato presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra, chiede al presidente francese Francois Hollande di accoglierlo. L’Eliseo, però, ha fatto sapere di non essere disposto ad accoglierlo.

Nella sua lettera, Assange ripercorre i suoi ultimi anni: dai documenti segreti su Wikileaks ai suoi guai giudiziari legati al mandato di arresto emesso dalle autorità svedesi per un’aggressione a sfondo sessuale. Julian Assange si è sempre dichiarato innocente, la sua più grande paura è quella di essere estradato negli Stati Uniti dove è accusato per le pubblicazioni di documenti coperti da segreto.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820