Orrore in Iraq, 19 donne giustiziate a Mosul | Si sono rifiutate di fare sesso con i miliziani

di Redazione

» Esteri » Orrore in Iraq, 19 donne giustiziate a Mosul | Si sono rifiutate di fare sesso con i miliziani

Orrore in Iraq, 19 donne giustiziate a Mosul | Si sono rifiutate di fare sesso con i miliziani

| giovedì 06 Agosto 2015 - 19:42
Orrore in Iraq, 19 donne giustiziate a Mosul | Si sono rifiutate di fare sesso con i miliziani

Sono notizie agghiaccianti quelle diffuse dal portavoce del Partito democratico curdo iracheno Said Mimusini. Diciannove donne (tra le quali anche una 14enne) sono state giustiziate a Mosul, in Iraq, dagli uomini dell’Isis. La ragione di questo folle eccidio di spiegherebbe con l’opposizione delle donne alla pratica della “jihad sessuale“.

Erano state rapite e tenute ostaggio perché facessero sesso con i miliziani. Sarebbero migliaia le donne sequestrate nei villaggi per essere vendute o regalate ai combattenti del Califfato. La maggior parte di queste prigioniere, alcune delle quali giovanissime, appartengono alla comunità degli yazidi o sono di religione cristiana.

Secondo una recente indagine delle Nazioni Unite “le ragazze vengono vendute come barili di petrolio“. A rivelarlo a Bloomberg lo stesso inviato Onu Zainab Bangura: “A volte i combattenti richiedono alla famiglie delle ragazze migliaia di dollari di riscatto”. Altre, invece, finirebbero in una sorta di asta degli schiavi a Raqqa, in Siria, dove vengono vendute al miglior offerente.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820