Massimo Giletti attacca Napoli: “Sporca e indecorosa”. E sui social è bufera

di Redazione

» Costume » Massimo Giletti attacca Napoli: “Sporca e indecorosa”. E sui social è bufera

Massimo Giletti attacca Napoli: “Sporca e indecorosa”. E sui social è bufera

| lunedì 02 Novembre 2015 - 16:53
Massimo Giletti attacca Napoli: “Sporca e indecorosa”. E sui social è bufera

Ci risiamo, Massimo Giletti e il suo talk nuovamente nella bufera. Durante l’ultima puntata de “L’Arena“, il noto conduttore Rai si è lasciato andare in commenti non proprio misurati su Napoli e il suo complesso rapporto con lo smaltimento dei rifiuti urbani.

La città è indecorosa in alcuni punti“, ha detto Giletti riferendosi principalmente alla zona della stazione. “I cittadini onesti di Napoli stanno ancora aspettando che si pulisca”. Immediata, neanche a dirlo, la rivolta social: “Un saluto dalla mia splendida e indecorosa Napoli”, ha scritto un utente che ha anche allegato una bella foto panoramica di Napoli.

“#Giletti che parla di Napoli è come chiedere a me di parlare di Giacarta”, scrive un’altro. C’è chi ci va giù pesante: “#Giletti vergogna nazionale, venga a Termini prima di parlare”. “Giletti – scrive pirata 21 – dice che Napoli è indecorosa e piena di spazzatura . E lui, visti i suoi programmi di queste cose se ne intende”.

Infine, tra i più ironici, c’è anche il tweet di Luca Fois: “Napoli è indecorosa e piena di spazzatura. Poi è andato via dalla città”. In studio, tra gli altri, era presente anche il leader della Lega Matteo Salvini che ha colto la palla al balzo lasciandosi andare con le solite invettive contro il Sud. Altro elemento che ha ulteriormente scaldato gli animi.

 

A stretto giro di posta, inevitabile, è arrivata la dura replica del sindaco Luigi de Magistris: ”La coppia Giletti-Salvini prima di parlare di Napoli e dei napoletani si dovrebbe sciacquare la bocca perché la cultura di questa città è millenaria. È stato un agguato politico-mediatico nei confronti dei napoletani e della città”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820