Aggiornato alle: 19:15

Doping, Meldonium: la Wada annuncia l’amnistia. Sharapova e sportivi russi graziati?

di Redazione

» Altri Sport » Doping, Meldonium: la Wada annuncia l’amnistia. Sharapova e sportivi russi graziati?

Doping, Meldonium: la Wada annuncia l’amnistia. Sharapova e sportivi russi graziati?

| mercoledì 13 Aprile 2016 - 13:40
Doping, Meldonium: la Wada annuncia l’amnistia. Sharapova e sportivi russi graziati?

La Wada (l’agenzia mondiale antidoping) ha annunciato che tutte le positività al Meldonium per quantità inferiori al microgrammo riscontrate entro l’1 marzo 2016 saranno considerate tollerabili.

La sostanza è stata dichiarata proibita dal 1 gennaio 2016, ma ha scatenato un polverone sopratutto nello sport russo, con oltre 40 casi (su oltre 120 totali nel mondo) nei primi mesi dell’anno in tutte le discipline. Sportive come Maria Sharapova e la nuotatrice Yulia Efimova (i volti più noti risultati positivi alla sostanza) sperano dunque nell’amnistia.

L’ultimo caso risale alla giornata di ieri: si tratta di Mirela Labric, frazionista della 4×400 rumena, bronzo ai Mondiali indoor di atletica di Portland, a metà marzo (dunque oltre il limite fissato dalla Wada).

Soddisfazione da parte di Vitaly Mutko, ministro dello sport russo: “Il ministero dello Sport russo sostiene e accoglie con favore la decisione presa dalla Wada, perché ha mostrato volontà di comprendere la situazione. Sono pronti a studiare quanto tempo servirà perchè il meldonium venga eliminato dal corpo di un atleta. La Wada ha dimostrato imparzialità ed obiettività nella lotta contro il doping”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it