Crotone – Spezia, un dolce 0 a 0 che sta bene a tutte e due

di Redazione

» Sport » Crotone – Spezia, un dolce 0 a 0 che sta bene a tutte e due

Crotone – Spezia, un dolce 0 a 0 che sta bene a tutte e due

| venerdì 15 Aprile 2016 - 18:33
Crotone – Spezia, un dolce 0 a 0 che sta bene a tutte e due

Anche un pareggio casalingo, peraltro giusto, avvicina il Crotone alla serie A. Non è ancora matematica ma quasi, ormai si può dire massima serie al 99,9%. Il Crotone non è nella migliore giornata e si vede subito perchè lo Spezia crea tante palle gol e senza Cordaz in porta chissà come sarebbe finita.

Lo Spezia ha messo paura ai calabresi, confermando di esere la squadra più in forma del girone di ritorno e di essere una delle squadre più accreditate per la promozione in serie A ai play off. E’ merito dello Spezia se il primo tempo è di ottima qualità, il Crotone produce poco e se la prende con l’arbitro per un gol annullato a Budimir, decisione che però appare giusta.

Nella ripresa il ritmo è calato, le squadre hanno tirato i remi in barca e soltanto nel recupero la gara è diventata al “veleno”: prima una conclusione di Palladino spaventa Chichizola, poi Budimir prende un palo in acrobazia a porta praticamente vuota. Ma sarebbe stata una ingiustizia.

FINE PARTITA

47′ s.t.: Clamoroso palo di Budimir che anticipa l’uscita di Chichizola e poi tira in acrobazia nella porta vuota.

46′ s.t.: Palladino chiude un triangolo con un compagno, va al tiro a giro verso l’angolo opposto, palla deviata in corner.

Quattro minuti di recupero.

44′ s.t.: Bel pallone di Pulzetti, rasoterra, per Calaiò che viene anticipato da Ferrari.

42′ s.t.: NELLO SPEZIA ENTRA CALAIO’, ESCE CATELLANI.

41′ s.t.: Cross da sinistra di Palladino, Budimir è anticipato di un soffio da Chichizola.

39′ s.t.: Buon pallone filtrante in area per Budimir che però controlla male.

36′ s.t.: Punizione per lo Spezia, defilata a sinistra: batte Catellani, il suo rasoterra è respinto dai difensori.

32′ s.t.: AMMONITO JUANDE per protesta. Era diffidato, sarà squalificato.

31′ s.t.: NELLO SPEZIA ENTRA CIURRIA, ESCE PICCOLO

31′ s.t.: NEL CROTONE ENTRA STOIAN, ESCE RICCI

26′ s.t.: Ancora Situm pericoloso: il suo tiro in diagonale dal limite dell’area si perde di poco a lato alla sinistra di Cordaz.

24′ s.t.: Cross teso di Situm dalla linea di fondo, a sinistra, ma nessuno è pronto per la deviazione ravvicinata.

20′ s.t.: Immediata risposta di Situm, anche lui con tiro debole e centrale.

20′ s.t.: Palladino si libera con grande classe per il tiro che però gli esce debole e centrale, nessun problema per Chichizola.

16′ s.t.: La gara si è improvvisamente imbruttita. Ritmo lento, tanti errori a centrocampo.

13′ s.t.: Azione un po’ casuale dello Spezia conclusa da Sciaudone con un tiro impreciso.

9′ s.t.: AMMONITO SCIAUDONE per gioco falloso dopo una prolungata azione d’attacco del Crotone.

6′ s.t.: NELLO SPEZIA ENTRA SITUM, ESCE OKEREKE per infortunio (distorsione caviglia?).

3′ s.t.: Prima un infortunio a Claiton, poi un colpo per Okereke: gioco fermo per due minuti su tre.

VIA ALLA RIPRESA

FINE PRIMO TEMPO – Gara molto piacevole, lo Spezia ha messo in difficoltà il Crotone creando le migliori occasioni anche se i calabresi lamentano un gol annullato a Budimir.

40′ p.t.: Bella conclusione rasoterra di Palladino da fuori area su passaggio di Ricci: palla non forte ma angolata, Chichizola mette in corner.

38′ p.t.: Azione personale sulla sinistra di Tamas che prova il tiro appena entrato in area: ribattuto.

36′ p.t.: E’ sceso un po’ il ritmo della gara ma lo Spezia è sempre insidioso.

34′ p.t.: NEL CROTONE ENTRA BALASA, ESCE MARTELLA in condizioni fisiche precarie.

32′ p.t.: Tiro in diagonale di Sciaudone da dentro l’area: conclusione debole, parata di Cordaz.

31′ p.t.: Okereke va a terra dopo uno scontro a centrocampo con Claiton a palla lontana (intervento quanto meno malizioso). Gioco interrotto per un minuto.

28′ p.t.: Ottimo inserimento di De Col a destra, cross sul quale Okereke cerca la deviazione acrobatica senza riuscirci.

27′ p.t.: Anche Budimir prova una conclusione velleitaria che termina altissima.

24′ p.t.: Tiro un po’ velleitario di Piccolo dai 25 metri, parata di Cordaz non difficile.

19′ p.t.: Palladino per Budimir che controlla bene sulla linea di fondo ma sbaglia la misura del cross.

17′ p.t.: GOL ANNULLATO AL CROTONE. Su cross di Ferrari, Budimir stacca più alto di tutti e di testa mette sotto l’incrocio dei pali. Ma secondo l’arbitro Budimir ha commesso fallo (e sembra avere ragione)

11′ p.t.: Eccellente cross di Catellani da sinistra, Okereke arriva in ritardo di un soffio.

9′ p.t.: Splendida partita, senza troppi tatticismi. Finora meglio lo Spezia.

8′ p.t.: AMMONITO CATELLANI per gioco falloso su Di Roberto.

7′ p.t.: Altro miracolo di Cordaz che respinge una conclusione al volo di Catellani che sembrava indirizzata sotto la traversa. Crotone in grossa difficoltà in difesa.

4′ p.t.: Clamorosa occasione per lo Spezia: Okereke ruba palla a centrocampo, si invola verso l’area, serve Piccolo che da buona posizione tira in diagonale: Cordaz compie una grande parata con i piedi.

4′ p.t.: Ricci si libera per il tiro ma al momento della conclusione pasticcia e si fa soffiare il pallone. Buon inizio di partita.

2′ p.t.: Prima occasione per lo Spezia: Piccolo calcia forte da dentro l’area e manda sull’esterno della rete.

VIA ALLA PARTITA. Crotone in maglia rossoblu a strisce verticali, Spezia in maglia bianca.

Prove generali di Serie A allo stadio Ezio Scida, gremito in ogni ordine di posti, in un tripudio di bandiere e con l’immancabile sottofondo di Rino Gaetano, crotonese doc, con il suo “Ma il cielo è sempre più blu”: il Crotone riceve lo Spezia di Di Carlo nell’anticipo della 36esima giornata di Serie A ed è a un passo dalla storica promozione in massima serie (ECCO LE COMBINAZIONI).

Identico il rendimento delle ultime 5 gare per entrambe le squadre: 3 vittorie, 1 pari, 1 sconfitta. Il Crotone (73 punti) ha perso solo 4 gare quest’anno, di cui una sola in casa (contro il Perugia) ed è assieme al Novara la miglior difesa del campionato (29 reti subite, solo 10 tra le mura amiche). Lo Spezia (57 punti) ha realizzato 31 punti nelle ultime 14 giornate e ha perso 1 sola gara in tutto il girone di ritorno.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

CROTONE: Cordaz; Garcia Tena, Claiton, Ferrari; Di Roberto, Salzano, Barberis, Martella (dal 34′ p.t. Balasa); Ricci (dal 31′ s.t. Stoian), Palladino, Budimir. Allenatore: Juric

SPEZIA: Chichizola; De Col, Valentini, Terzi, Tamas; Pulzetti, Juande, Sciaudone; Piccolo (dal 31′ s.t. Ciurria), Okereke (dal 6′ s.t. Situm), Catellani (dal 42′ s.t. Calaiò).  Allenatore: Di Carlo

ARBITRO: Sacchi (Macerata)

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820