Aggiornato alle: 13:06

Palermo – Atalanta, le pagelle. Gomez e Vazquez hanno classe, Struna, che giornata!

di Guido Monastra

» Sport » Palermo – Atalanta, le pagelle. Gomez e Vazquez hanno classe, Struna, che giornata!

Palermo – Atalanta, le pagelle. Gomez e Vazquez hanno classe, Struna, che giornata!

| mercoledì 20 Aprile 2016 - 22:35
Palermo – Atalanta, le pagelle. Gomez e Vazquez hanno classe, Struna, che giornata!

Ecco le pagelle dell’anticipo della 34esima giornata di Serie A tra Palermo e Atalanta (clicca qui per leggere la cronaca).

PALERMO: Sorrentino 6 ; Vitiello 5, Struna 4, Gonzalez 5, Pezzella 5,5 (dal 28′ s.t. Lazaar); Hiljemark 5, Jajalo 4,5, Chochev 4,5 (dal 13′ s.t. Quaison 6,5); Vazquez 6,5; Djurdjevic 5 (dal 1′ s.t. Gilardino 5,5), Trajkovski 4,5. 

I MIGLIORI DEL PALERMO

Vazquez: Inutile girarci intorno, è l’unico giocatore del Palermo in grado di inventare qualcosa, che possa mettere il Palermo in superiorità numerica. Non che oggi faccia chissacchè ma sarebbe interessante vederlo all’opera con  giocatori del suo livello. Lo scorso anno, con Dybala e Belotti, mise a posto le sorti rosanero.

Quaison: Entra lui e il Palermo si sveglia: ha il vantaggio di essere fresco ma ci mette molta buona volontà e le capacità tecniche non gli mancano.

I PEGGIORI DEL PALERMO

Struna: Benedetto ragazzo, ma come si fa a commettere quel fallo da rigore dopo appena dieci minuti, con la tua squadra in vantaggio? Tutto il resto della partita è una affannosa – e vana – ricerca di rimediare all’errore: il dio del calcio lo premia con il gol del 2 a 2, il suo primo gol, che però non riesce a compensare l’erroraccio del primo tempo. Una svista dell’arbitro gli risparmia l’espulsione.

Jajalo-Chochev: L’abbiamo già detto e lo ripetiamo, non hanno il ritmo della serie A. Con l’Atalanta non giocano nemmeno la loro peggiore partita ma il contributo che offrono è modesto in copertura e quasi nullo in fase propositiva. Jajalo si divora anche il gol del 3 a 2 su respinta di Sportiello.

Trajkovski: Inconsistente, come del resto Djurdjevic. Ma lui ha avuto più spazio in questo campionato e ha sempre fallito la prova quando è stato schierato dall’inizio. Non è ancora pronto per la serie A.

————-

ATALANTA: Sportiello 6; Bellini 5 (dal 28′ s.t. Conti s.v.), Toloi 6, Paletta 6,5, Dramé 5,5; Cigarini 6 (dal 19 ‘s.t. Migliaccio 6), De Roon 6, Freuler 6; Raimondi 6 (dal 14′ s.t. Diamanti 5,5), Borriello 6, Gomez 7. 

I MIGLIORI DELL’ATALANTA

Gomez: Ha classe, roba rara in questa partita. Si procura un rigore grazie a un guizzo che sorprende Struna, più in generale sa sempre cosa fare quando ha la palla tra i piedi. Nell’Atalanta operaia che si guadagna la salvezza lui spicca.

Paletta: Diamogli il merito di aver trovato il gol dopo 71 partite: la sua deviazione di testa è molto precisa, il gol è decisivo per la salvezza dell’Atalanta. Da difensore vive una giornata non particolarmente complicata per demeriti del Palermo.

I PEGGIORI DELL’ATALANTA

Bellini: Regala un rigore al Palermo con un intervento di mano “scomposto”. Sbaglia ancora qualcosa prima di ritrovare la serenità (grazie anche ai compagni che pareggiano presto).

Dramè: Primo tempo costellato di errori individuali, come se avesse imparato ieri a giocare a pallone. Poi migliora insieme a tutta la squadra e nella ripresa sbaglia il gol che avrebbe potuto chiudere la gara.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820