Aggiornato alle: 13:27

La Uefa sanziona la Lazio per cori razzisti: un turno a porte chiuse in Europa

di Andrea Fabbricatore

» Sport » La Uefa sanziona la Lazio per cori razzisti: un turno a porte chiuse in Europa

La Uefa sanziona la Lazio per cori razzisti: un turno a porte chiuse in Europa

| venerdì 20 Maggio 2016 - 16:30
La Uefa sanziona la Lazio per cori razzisti: un turno a porte chiuse in Europa

La UEFA ha punito la Lazio in seguito ai cori razzisti intonati dai tifosi biancocelesti durante il match di Europa League tra Lazio e Sparta Praga con una giornata di squalifica: in occasione della prossima partita europea della Lazio, lo stadio Olimpico non potrà dunque ospitare tifosi al suo interno.

Esiste un precedente in casa Lazio, quando nel 2013 l’Olimpico fu squalificato in seguito agli ululati partiti dalla gradinata, nel match contro il Legia Varsavia.

Il club di Lotito ha già dichiarato che nei prossimi giorni verrà presentato un ricorso: i legali della Lazio sostengono che i cori siano stati avviati da alcuni tifosi del Wisla Cracovia, mischiati ai sostenitori biancocelesti presenti nel settore ospiti a Praga.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820