Cadavere ritrovato sul Po, ci sono due fermati | Un carabiniere e la compagna indiziati di omicidio

di Emanuele Termini

» Cronaca » Cadavere ritrovato sul Po, ci sono due fermati | Un carabiniere e la compagna indiziati di omicidio

Cadavere ritrovato sul Po, ci sono due fermati | Un carabiniere e la compagna indiziati di omicidio

| lunedì 06 Giugno 2016 - 18:15
Cadavere ritrovato sul Po, ci sono due fermati | Un carabiniere e la compagna indiziati di omicidio

Un carabiniere e la sua compagna sono stati fermati dai carabinieri di Rovigo perchè sospettati dell’omicidio di Antonio Piombo, barista sessantunenne ucciso con due colpi di pistola la scorsa settimana a Canaro (Rovigo). Il cadavere dell’uomo era stato ritrovato nei pressi di una zona golenale del Po, nota per essere luogo di incontri sessuali occasionali.

Il carabiniere, 45enne, risulta in servizio nella stazione ferrarese di Cento, ma è assente da lavoro da circa un anno. Lui e la sua compagna, 42enne, sono stati condotti alla caserma dei carabinieri di Rovigo, dove sono stati interrogati dal pm Fabrizio Suriano.

Al termine dell’interrogatorio il magistrato ha emesso il fermo di indiziati di delitto nei confronti della coppia. Il militare è stato sospeso dal servizio. Dalle indagini pare che la vittima e i suoi assassini non si conoscessero, dunque non è ancora stato identificato il movente del delitto.

Il cadavere di Antonio Piombo, privo di effetti personali, era stato ritrovato da alcuni pescatori nel pomeriggio del 27 maggio scorso. L’assassinio risale alla sera precedente, quando l’uomo è stato ucciso con due colpi partiti da una pistola cal. 7,65 semiautomatica.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Rovigo, Piombo avrebbe forse infastidito la coppia di sospettati, appartatasi nei pressi del fiume, ma non sono ancora stati chiariti i motivi che avrebbero spinto i due a fare fuoco contro l’uomo. L’auto della vittima, una Fiat Punto di colore grigio, è stata poi ritrovata in un parcheggio di Guarda Veneta (Rovigo).

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820