Rio 2016, i risultati delle gare del 6 agosto | Fiamingo sconfitta in finale, beffa per Nibali

di Redazione

» Olimpiadi Rio 2016 » Rio 2016, i risultati delle gare del 6 agosto | Fiamingo sconfitta in finale, beffa per Nibali

Rio 2016, i risultati delle gare del 6 agosto | Fiamingo sconfitta in finale, beffa per Nibali

| sabato 06 Agosto 2016 - 07:30
Rio 2016, i risultati delle gare del 6 agosto | Fiamingo sconfitta in finale, beffa per Nibali

Si chiude con una medaglia (la prima azzurra) la prima parte di giornata del 6 agosto ai giochi di Rio 2016. A conquistarla è stata Rossella Fiamingo, argento dopo un grande torneo di spada femminile individuale, fermatasi proprio sul più bello contro l’ungherese Szasz.

La giornata ha visto l’esordio di diverse compagini azzurre: spettacolare il successo della coppia Carambula – Ranghieri nel beach volley; soffertissima e a tratti drammatica la vittoria del Settebello di Sandro campagna contro la Spagna.

Beffardo per l’Italia l’esito della prova di ciclismo su strada maschile, con Vincenzo Nibali costretto a rinunciare ai sogni di medaglia a causa di una caduta a 10 km dall’arrivo, quando era in fuga e in testa alla corsa (vinta poi dal belga Greg Van Avermaet). Per il siciliano doppia frattura alla clavicola.

Delusioni sono arrivate da Petra Zublasing (nel tiro a segno) e dalla squadra di tiro con l’arco maschile (eliminata ai quarti); accesso in semifinale invece per vari equipaggi del canottaggio azzurro.

Il nuoto, invece, stanotte riserverà due finali per i colori azzurri: si tratta di Gabriele Detti nei 400 stile libero e della staffetta azzurra 4×100 stile libero femminile (con Federica Pellegrini in vasca e autrice del nuovo record italiano in batteria),

——

ORE 23.03: Sorpasso e vittoria della Szasz! L’ungherese conduce 13-12 sulla Fiamingo. Poi un’altra stoccata e un colpo doppio consegnano alla vittoria alla Szasz, peccato per la Fiamingo, che comunque porta a casa la prima medaglia olimpica della carriera.

ORE 22.53: Allunga Fiamingo! Adesso l’azzurra è avanti 11-7! Ma la Szasz piazza tre stoccate consecutive. Il secondo parziale si chiude sul 12-11 per l’azzurra.

ORE 22.46: Ci siamo! Rossella Fiamingo è in pedana per la medaglia d’oro contro l’ungherese Szasz. L’azzurra dopo i primi tre minuti è avanti con il punteggio di 6 stoccate a 5.

ORE 22.33: Per il pugilato (-49 kg) sale sul ring l’azzurro Manuel Cappai. Il suo avversario è l’americano Nico Hernandez, che si impone per verdetto dei giudici.

ORE 22.10: Ludovico Edalli è fuori dalla finale all-around di ginnastica artistica; solo terzultimo posto il suo piazzamento in eliminatoria dopo 2 suddivisioni.

ORE 22.06: La judoka argentina Pareto è la medaglia d’oro nella categoria 48 kg: sconfitta in finale la coreana Kyeong.

ORE 21.50: Sarà l’ungherese Emese Szasz la sfidante per l’oro di Rossella Fiamingo nella spada femminile: battuta la francese Rembi per 6 – 10.

ORE 21.30: In pedana ora le altre due semifinaliste della spada femminile: si tratta diella francese Lauren Rembi e l’ungherese Emese Szasz.

ORE 21.21: Rossella Fiamingo è stata autrice di una fenomenale rimonta (sotto di 3 stoccate) contro la cinese Sun, arrivando sul 11-11 nella semifinale del torneo di spada femminile individuale; Al minuto supplementare è sua la stoccata che vale l’accesso in finale per la medaglia d’oro.

ORE 21.00: Rossella Fiamingo sale in pedana per la semifinale individuale della spada femminile: la sua avversaria è la cinese Sun. 2-0 il vantaggio della cinese dopo i primi tre minuti di assalto. La gara si mantiene equilibrata anche nel secondo parziale con la Fiamingo che rimane a contatto sul 4-5.

ORE 20.44: Si chiude in sesta posizione (su 8 finalisti) la finale nel tiro a segno (pistola 10 metri) di Giuseppe Giordano, la gara prosegue per l’assegnazione delle medaglie. Oro per il vietnamita Hoang, argento per il brasiliano di origini cinesi Wu.

ORE 20.40: Greg Van Avermaet è la medaglia d’oro del ciclismo su strada; argento per Fuglsang, bronzo per Majka. Dopo una corsa a lungo condotta all’attacco, l’Italia esce a mani vuote.

ORE 20.38: Majka viene raggiunto da Van Avermaet e Fuglsang a 1500 metri dall’arrivo. Saranno loro a giocarsi le medaglie.

ORE 20.30: Inizia la finale del tiro a segno pistola 10 metri, tra gli 8 finalisti vi è l’azzurro Giuseppe Giordano.

ORE 20.26: CADUTA IN TESTA DURANTE LA DISCESA! In terra Vincenzo Nibali e Sergio Henao. Rafal Majka rimane solo in testa alla corsa. I due corridori caduti vengono riassorbiti dal gruppo inseguitore, in cui c’è ancora Fabio Aru.

ORE 20.12: Forcing di Vincenzo Nibali in testa al gruppo, che a 21 km si strascina un gruppetto (formato da altri 3 corridori, tra cui Van Avermaet). Si stacca Fabio Aru, mentre Nibali tenta un nuovo scatto per andarsene via da solo. Froome prova a rientrare tutto solo sulla testa, mentre Nibali tenta un altro scatto, solo Henao e Majka lo seguono.

ORE 20.00: Niente da fare per l’Italia del trio con l’arco a squadre maschile, sconfitto nettamente dalla Cina per 6-0 nel match di quarti di finale.

ORE 19.45: Nella insidosa discesa del circuito carioca (Porte costretto al ritiro per caduta), Vincenzo Nibali e Fabio Aru vanno assieme all’attacco, raggiungendo la fuga in testa, nella quale vi è anche Damiano Caruso. Valverde ora insegue con un minuto di ritardo.

ORE 19.33: Gabriele Detti ha chiuso al terzo posto nella propria batteria dei 400 stile libero; il suo tempo è il terzo assoluto di accesso in finale, alla quale accede anche Sun Yang con il quarto tempo assoluto.

ORE 19.20: Giuseppe Giordano è in finale nella gara di tiro a segno (pistola 10 metri) per lui il quinto punteggio assoluto in eliminatoria.

ORE 19.06: Rossella Fiamingo è in semifinale del torneo di spada femminile individuale! Sconfitta la coreana Choi con il punteggio di 15-8. Ancora una volta partenza contratta, poi l’affondo decisivo nel finale di gara.

ORE 18.53: Tocca ancora a Rossella Fiamingo, impegnata nei quarti della spada femminile contro la coreana Choi. 2-3 per la coreana dopo i primi 3 minuti; 7-6 per la Fiamingo il punteggio prima dell’ultimo parziale.

ORE 18.40: La gara di ciclismo su strada maschile entra nel vivo: a 72 km dall’arrivo, Kochetkov lascia i compagni di fuga Geschke e Kwiatkowski, mentre il gruppo è tirato dall’Italia; il ritmo imposto da Caruso e Rosa, fa staccare Gilbert e Boasson Hagen in salita; poi Caruso parte al contrattacco (seguito da Van Avermaet – Belgio – e Thomas – Gran Bretagna) per raggiungere la fuga.

ORE 18.29: Passa il turno Sara Errani: vittoria al primo turno del torneo singolare femminile di tennis, contro l’olandese Kiki Bertens per 2 set a 1.

ORE 18.25: Niente da fare per Marin e Turrini nelle batterie dei 400 misti maschili: i due azzurri terminano rispettivamente quinto e sesto nella propria batteria e sono eliminati dalla finale. Eliminata anche Ilaria Bianchi nei 100 farfalla (21esima complessiva – passano in semifinale le prime 16)

ORE 18.24: Rossella Fiamingo si qualifica ai quarti di finale del torneo di spada femminile, battendo la Kong per 15-11; impetuosa la rimonta della catanese, che le ha permesso di ribaltare il match a metà gara. La sua avversaria ai quarti sarà la coreana Choi (che ha battuto la rumena Popescu).

ORE 18.08: Torna in pedana Rossella Fiamingo, la sua avversaria agli ottavi è la Kong (originaria di Hong Kong). Al termine del secondo parziale l’azzurra ha rimontato 3 punti di svantaggio e ora conduce di 1 stoccata (4-0 di parziale).

ORE 17.58: Dopo un finale al cardiopalma è l’Italia a imporsi con grande sofferenza contro la Spagna nel match d’esordio del torneo maschile di pallanuoto; 9-8 il punteggio finale.

ORE 17.48: Per il tennis Sara Errani e Kiki Bertens sono un 1 set pari dopo 2 ore di gioco; tra poco inizia il terzo set.

ORE 17.42: Nel canottaggio è il momento di Fossi – Battisti, 2 di coppia: l’equipaggio azzurro chiude al terzo posto e si qualifica per la semifinale.

ORE 17.29: Il 4 senza pesi leggeri maschile, composto da Goretti, La Padula, Ruta, Oppo, si è imposto nella propria batteria con il tempo di 6’03”, precedendo Svizzera e Cina. Accesso in semifinale per l’equipaggio azzurro.

ORE 17.19: Dopo i primi due quarti l’Italia della pallanuoto è sotto 5 – 3 contro la Spagna; azzurri molto imprecisi in attacco.

ORE 17.00: Sale sul ring Carmine Tommasone, che nel pugilato (pesi leggeri 60 kg) affronta il messicano Delgado sulla distanza di 3 round. Tommasone si impone per verdetto dei giudici e passa agli ottavi di finale.

ORE 16.44: É il momento di Rossella Fiamingo, che esordisce nel torneo individuale di Spada femminile contro la canadese Mackinnon. Dopo un avvio difficile è la catanese ad imporsi con il punteggio di 15-8. L’azzurra è qualificata per gli ottavi di finale.

ORE 16.37: Settebello in vasca all’aquatic center; sta per iniziare Italia – Spagna, prima giornata del torneo di pallanuoto maschile.

Ore 16.18: Assegnata la prima medaglia d’oro di questi giochi, a vincerla è la giovane statunitense Virginia Thrasher (19 anni), che con il punteggio di 208.0 punti, record olimpico di finale, ha preceduto le cinesi Du Li, (argento con 207.0 punti) e Yi Siling, (bronzo con 185.4 punti). L’Italiana Zublasing ha chiuso 33esima.

ORE 16.08: Si passa al canottaggio, dove tocca alla coppia Di Costanzo – Abbagnale (due senza), impegnati in batteria contro i fuoriclasse della specialità, i neozelandesi Murray e Bond. Gli azzurri passano il turno classificandosi come secondi (tempo di 6’46″04), preceduti dalla Nuova Zelanda e davanti ad Ungheria e Serbia (barca capovolta).

ORE 15.50: Luca Roman entra in pista per la prima parte della gara di Equitazione: in sella di Castlewoods Jake, è impegnato nel dressage.

ORE 15.39: Finisce qui la sfida di Copacabana; Ranghieri – Carambula vincono all’esordio contro Doppler e Horst con il punteggio di 2 set a zero (21-14, 21-13).

ORE 15.33: Sul tatami del Judo è ora il momento di Elios Manzi (categoria -60kg maschile), che affronta il coreano Won Jin (numero uno del ranking mondiale); l’azzurro viene eliminato con il punteggio di 1-0.

ORE 15.17: Prestazione spettacolare del duo azzurro Ranghieri – Carambula che si prende il primo set a suon di muri e servizi in sky ball (21-14 il punteggio del primo set).

ORE 15.13: Sul tatami è salita Valentina Moscatt, judoka categoria -48 kg, che affronta la vietnamita Van Ngoc Tu; purtroppo l’azzurra viene sconfitta (0-0 il punteggio, ma paga un’ammonizione in più).

ORE 14.55: Sulla spiaggia di Copacabana tutto è pronto per l’inizio del torneo di beach volley per gli azzurri Carambula – Ranghieri, contro gli austriaci Doppler – Horst.

ORE 14.50: Subito l’annuncio di un ritiro eccellente nel ciclismo: si tratta di Tom Dumoulin (reduce da un ottimo Tour de France segnato però da una caduta nelle ultime tappe).

ORE 14.30: É iniziata la gara di ciclismo su strada maschile (237 km su due circuiti) dalla spiaggia di Copacabana; L’Italia è capitanata da Vincenzo Nibali e Fabio Aru per cercare un medaglia.

ORE 14.15: Niente da fare per Petra Zublasing; al termine della sessione di qualifica, l’italiana è 33esima; a condurre la gara la cinese Du Li (che con il punteggio di 420.7 ha stabilito il nuovo record olimpico).

ORE 13.35: La prima italiana in gara oggi è Petra Zublasing: l’azzurra è impegnata nelle qualificazioni della carabina 10 metri (tiro a segno). Tra pochi minuti, inizia il torneo a squadre maschile di tiro con l’arco; tra un’ora la partenza, della gara in linea di ciclismo maschile.

——-

Dopo la cerimonia d’apertura, a Rio de Janeiro si inizia a fare sul serio. Oggi 6 agosto, scatta il programma completo di gare, con subito le prime medaglie da assegnare.

>ECCO GLI ITALIANI IN GARA IL 6 AGOSTO

Le attenzioni principali in avvio di giornata sono per la scherma, con il torneo di spada femminile, il ciclismo su strada con la prova in linea maschile e il tiro con l’arco a squadre maschile: queste le nostre principali speranze di medaglia. Nel pomeriggio italiano esordio anche per il Settebello della pallanuoto, impegnato contro la Spagna

La notte sarà invece il momento del nuoto, con le prime finali (400 misti maschile e femminile, 4×100 femminile, 400 stile libero maschile- Detti e Pellegrini pronti a trascinare gli azzurri) e del volley, sia indoor (esordio dell’Italia contro la Serbia) che in spiaggia (esordio degli azzurri Ranghieri – Carambula).

Al via ovviamente anche tutti gli altri sport di squadra, dal basket alla pallamano, passando per l’Hockey Prato fino al Rugby a 7, la nuova disciplina olimpica di questi giochi.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820