Rio 2016, 13 agosto: magici Paltrinieri e Rossetti | Bolt e Gatlin ci sono, ok Cagnotto. Miracolo Puig

di Redazione

» Olimpiadi Rio 2016 » Rio 2016, 13 agosto: magici Paltrinieri e Rossetti | Bolt e Gatlin ci sono, ok Cagnotto. Miracolo Puig

Rio 2016, 13 agosto: magici Paltrinieri e Rossetti | Bolt e Gatlin ci sono, ok Cagnotto. Miracolo Puig

| sabato 13 Agosto 2016 - 06:45
Rio 2016, 13 agosto: magici Paltrinieri e Rossetti | Bolt e Gatlin ci sono, ok Cagnotto. Miracolo Puig

Ancora tiro a volo, sempre tiro a volo: il poligono di tiro di Rio de Janeiro regala il secondo oro in due giorni, sempre dallo skeet, stavolta dal fucile di Gabriele Rossetti, capace di mantenere i nervi saldi in eliminatoria e realizzare un 32/32 da favola tra semifinale e finale.

Poi nella notte, la magia: Gregorio Paltrinieri si laurea campione olimpico dei 1500 stile libero. Un’impresa storica, resa ancora più storica dall’accoppiata con Detti (bronzo, il secondo della sua olimpiade) e da un record del mondo sfiorato davvero per pochissimo.

Conferme arrivano dai tuffi, con una Tania Cagnotto un po’ sottotono ma comunque in grado di centrare la finale olimpica del trampolino da tre metri. Buon anche la prestazione di Libania Grenot sui 400 metri donne (centrando agevolmente il passaggio del turno nel giorno delle batterei dei 100 metri, con Bolt e Gatlin già in grande spolvero).

Ormai una certezza in positivo il Setterosa, che continua il proprio percorso netto nella fase a gironi, mentre delude ancora la scherma, con la squadra di sciabola femminile azzurra che ben promette, ma poi crolla in semifinale nella finale per il bronzo (oro alla Russia, contro l’Ucraina).

Peccato per Mazzetti nella pistola automatica, che chiude solo sesto dopo una promettente eliminatoria. Niente da fare anche per Guido Vianello, autore di un deludente primo turno nel pugilato (categoria +91kg).

Ma le storie più incredibili arrivano dal tennis: nel maschile Juan Martin Del Potro è in finale contro Murray, dopo un gravissimo infortunio al polso negli scorsi anni e aver sconfitto oggi Rafael Nadal; Monica Puig è la prima medaglia d’oro olimpica della storia di Porto Rico sconfiggendo Angelique Kerber nella finale femminile.

——–

ORE 00.50: Storia! Monica Puig è nella storia! É lei la donna che regala il primo oro di sempre a Porto Rico! Sconfitta nella finale del tennis femminile Angelique Kerber.

ORE 00.33: Monica Puig è avanti 5 – 0 nel set decisivo della finale del torneo di tennis femminile contro Angelique Kerber. Porto Rico sogna l’evento storico.

ORE 23.58: Per la prima volta nella storia, la Russia è medaglia d’oro nella sciabola femminile a squadre! Battuta l’Ucraina 45 – 40. Bronzo agli Stati Uniti. Peccato per l’Italia solo quarta.

ORE 23.54: Un solo assalto alla fine. Russia sul 40 – 28 contro l’Ucraina.

ORE 23.46: Dopo 6 assalti la Russia è sempre avanti nella finale della sciabola femminile a squadre. 30 – 23 il punteggio sull’Ucraina.

ORE 23.35: Sarà tutta britannica la finale di domani dello sprint uomini di ciclismo su pista: a sfidarsi saranno Calum Skinner e Jason Kenny. Un altro successo per la Gran Bretagna dopo l’oro e record del mondo dell’ineguimento a squadre femminile (che bissa il risultato della maschile).

ORE 23.26: Dopo 3 assalti è la Russia a condurre sull’Ucraina nella finale della sciabola femminile a squadre. 15 – 8 il punteggio.

ORE 22.55: Germania – Nigeria è la prima semifinale del torneo di calcio maschile (i primi hanno sconfitto 4-0 il Portogallo, i secondi 2-0 la Danimarca); attesa stanotte per la sfida fra Brasile e Colombia.

ORE 22.44: Finisce qui la finale per il bronzo della sciabola femminile a squadre. Italia travolta dagli Stati Uniti per 45 – 30. Azzurre arrivate ad un passo per la finale per l’oro, poi si è spenta la luce.

ORE 22.40: Stati Uniti sul 40 – 27 dopo 8 assalti. Ormai l’Italia sembra non crederci più.

ORE 22.38: Tania Cagnotto ufficialmente in finale dal trampolino da 3 metri: prova sottotono ma basta per superare il turno (CLICCA QUI PER I RISULTATI)

ORE 23.36: Stati Uniti sul 35 – 25. Assalto d’orgoglio per Ilaria Bianco, che recupera 3 stoccate alle statunitensi.

ORE 22.34: Doppio salto mortale e mezzo rovesciato carpiato per Tania Cagnotto abbastanza scarso: solo 60 punti per lei, ma semifinale in ghiaccio.

ORE 22.27: La reazione italiana non arriva. 30 – 17 per gli Stati Uniti. In pedana entrambe le riserve Ilaria Bianco e Monica Aksamit.

ORE 22.24: Continua ad ampliarsi il margine. Stati Uniti sul 25 – 15 dopo 5 assalti.

ORE 22.20: La finale del tennis maschile è decisa sarà Gran Bretagna contro Argentina, Murray vs Del Potro. L’argentino continua nella sua favola e batte Rafael Nadal dopo 3 ore di gioco (5-7, 6-4, 7-6)

ORE 22.19: Già finito il quarto assalto. Stati Uniti in fuga: 20 -12.

ORE 22.16: L’Italia pareggia il terzo assalto con Vecchi. Stati Uniti sempre avanti 15 – 11.

ORE 22.14: Abbondante il quarto tuffo di Tania Cagnotto: per lei comunque 64.50 punti. Ancora un tuffo per l’azzurra. Quarto posto dopo 4 rotazioni (Preceduta dalle cinesi e Jennifer Abel).

ORE 22.09: Gli Stati Uniti consolidano il margine. 10 – 6 dopo 2 assalti.

ORE 22.05: Dopo il primo assalto Stati Uniti avanti: 5 – 2 il punteggio. Tocca a Loreta Gulotta.

ORE 22.00: Italia e Stati Uniti sono in pedana per la finale per il bronzo della sciabola femminile a squadre. In pedana Gregorio contro Wozniak.

ORE 21.58: Cagnotto è quarta in classifica con oltre 18 punti di vantaggio sulla 13esima. Due tuffi alla fine.

ORE 21.55: Triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato un po’ pasticciato da Tania Cagnotto (brutta rincorsa). 58.90 il punteggio: per fortuna è solo una semifinale.

ORE 21.38: Tania Cagnotto è seconda dopo 2 tuffi (141.00 punti) a pari merito con He Zi. In testa guida Shi Tingmao. In difficoltà Abel, solo 11esima.

ORE 21.36: Doppio e mezzo avanti carpiato con un avvitamento per Tania Cagnotto. Per lei ci sono 67.50 punti (media del 7.5); bene così.

ORE 21.17: Primo tuffo di Tania Cagnotto (doppio e mezzo indietro); 73.50 per lei, ottima partenza. Shi Tingmao la precede, He Zi per il momento è alle sue spalle.

ORE 21.00: Tania Cagnotto è al via della semifinale del trampolino 3 metri donne! 18 tuffatrici in gara: le migliori 12 entrano in finale.

ORE 20.33: Dopo 8 doppietti, Rossetti a 16/16!  OROOO!!!!!!!!!!!!! SVENSON SBAGLIA!!!!!!! GABRIELE ROSSETTI É MEDAGLIA D’ORO!!!!!

ORE 20.32: Dopo 6 doppietti, Rossetti e Svensson sono 12 – 12. Ancora 0 errori per i due atleti!

ORE 20.30: Dopo 4 doppietti, Rossetti e Svensson sono 8 – 8.

ORE 20.28: Dopo 2 doppietti, 4 – 4 fra Rossetti e Svensson.

ORE 20.25: Alrashidi è la medaglia di bronzo. Ora tocca Rossetti e Svensson: altri 16 piattelli per decidere la medaglia d’oro e d’argento!

ORE 20.13: Milchev sbaglia! ROSSETTI È IN FINALE PER L’ORO! IL SUO AVVERSARIO SARÀ SVENSSON!

ORE 20.12: Rossetti chiude con 16/16!! Adesso tocca a Svensson e Milchev: lo svedese chiude anche lui con 16/16.

ORE 20.09: Dopo 6 doppietti, Rossetti è sempre in testa con Svensson e Milchev: 12/12 per loro!

ORE 20.06: Dopo 4 doppietti, Rossetti è sempre in testa con Svensson e Milchev: 8/8 per loro!

ORE 20.03: Dopo 2 doppietti, Rossetti è in testa con Svensson e Milchev: 4/4 per loro!

ORE 19.57: Gabriele Rossetti è in pedana per la semifinale dello skeet maschile! L’azzurro del tiro a volo è entrato in semifinale dopo un sofferto turno di spareggio.

ORE 19.31: Dopo 8 regate del catamarano Nacra 17 misto di vela, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono quinti in classifica generale (44 punti – 5 di distacco dal terzo posto): oggi un sesto e 13esimo posto (quest’ultimo da scartare).

ORE 19.19: Juan Martin Del Potro e Rafael Nadal sono in campo per la semifinale del torneo singolare maschile di tennis. Il vincente affronterà in finale Andy Murray, che ha sconfitto Kei Nishikori (6 – 1, 6 – 4).

ORE 18.59: Nel pugilato (categoria +91 kg), niente da fare per Guido Vianello, sconfitto dal cubano Pero all’esordio per verdetto unanime. Prestazione molto timida del pugile azzurro.

ORE 18.46: É il momento di Guido Vianello, che nel pugilato (+91 Kg), affronta il cubano Pero all’esordio.

ORE 18.10: Gabriele Rossetti è in semifinale nello skeet maschile! Qualificazione raggiunta dopo un sofferto spareggio a 5 per gli ultimi 2 posti disponibili.

ORE 18.06: Nella pistola automatica, l’oro è andato al tedesco Reitz, argento al francese Quiquampoix. Sesto Riccardo Mazzetti.

ORE 18.03: Dopo 3 spareggi, il cinese Li è la medaglia di bronzo della pistola automatica; avanza il francese Quiquampoix.

ORE 17.46: Peccato per Mazzetti, altri due errori e precoce eliminazione in virtù del 10/20 dopo quattro serie di colpi. Unica consolazione il record italiano in qualifica.

ORE 17.44: Il momento di Bolt! Partenza lenta sui blocchi, poi il giamaicano si distende e vince in controllo la propria batteria (ECCO TUTTI I RISULTATI)

ORE 17.41: 4/5 per Mazzetti e 8/15 dopo 3 serie di colpi. L’azzurro è sesto, a 3 colpi dal quarto e quinto posto (pari a 11).

ORE 17.37: Altri 3 errori per Mazzetti: 4/10 per lui e sesto posto su 6 partecipanti per lui. L’italiano è ora chiamato al recupero.

ORE 17.32: Prima serie di 5 colpi (da sparare entro 4 secondi) per Mazzetti: 2/5 per lui (conducono il cubano Pupo, il tedesco Reitz ed il cinese Zhang: 0 errori per loro)

ORE 17.29: Riccardo Mazzetti è in pedana per la la finale della pistola automatica 25 metri!

ORE 17.20: Gregorio ci prova ma niente da fare! L’Italia della sciabola femminile si arrende per 45 – 42 contro l’Ucraina. Le azzurre nella finale per il bronzo.

ORE 17.17: Italia – Ucraina 40 – 43. Gregorio chiamata alla rimonta disperata.

ORE 17.12: La Vecchi scappa via, poi la Komaschuk piazza 4 stoccate consecutive. Ucraina avanti 40 – 39. Ora l’ultimo assalto: Gregorio contro Kharlan!

ORE 17.09: Justin Gatlin ha vinto la propria batteria dei 100 metri: tempo di 10.01 in totale decontrazione e scioltezza.

ORE 17.06: Loreta Gulotta ci riporta avanti (7 – 4 inflitto alla Kravatska)! Italia conduce 35 – 34 sull’Ucraina!

ORE 16.59: Irene Vecchi in grande difficoltà! La Kharlan ha piazzato il parziale di 11 – 3 e ha permesso all’Ucraina di passare avanti: 28 – 30.

ORE 16.52: Rossella Gregorio limita i danni. Italia in vantaggio 25 – 19 dopo 5 assalti.

ORE 16.50: Niente da fare per Maria Benedicta Chigbolu; il suo tempo nei 400 non è valido per il ripescaggio: solo 4 centesimi la separano dalla semifinale!

ORE 16.47: Gulotta è scatenata! 5 – 1 inflitto alla Komaschuk e Italia sul 20 – 12!

ORE 16.43: Italia avanti dopo 3 assalti sull’Ucraina: 15 – 11 il punteggio (parziale di 5 – 5 tra Vecchi e Krvatska).

ORE 16.38: Grande Loreta Gulotta! 5 – 2 inflitto alla Kharlan e vantaggio di 10 – 6 per l’Italia!

ORE 16.37: Libania Grenot in grande controllo. Seconda in batteria e qualificazione in semifinale!

ORE 16.34: Italia avanti dopo il primo assalto! Rossella Gregorio chiude sul 5 – 4.

ORE 16.32: Ecco Libania Grenot in corsia 4 della sesta batteria dei 400 metri donne.

ORE 16.30: Inizia la semifinale della sciabola femminile a squadre! L’Italia sfida l’Ucraina! Si parte con Rossella Gregorio.

ORE 16.26: Brava Italia! Vittoria nella batteria dell’inseguimento su pista contro la Cina: tempo di 4’22.964 (nuovo record nazionale). Attesa per vedere se il tempo basterà per la finale per il bronzo, ma le speranze sono deboli.

ORE 16.25: Altra vittoria per il Setterosa! Sconfitta la Russia per 10 – 5!

ORE 16.23: Maria Benedicta Chigbolu è terza nella quarta batteria dei 400 metri donne (52.06 il tempo) e attende l’esito delle altre gare per un’eventuale ripescaggio. Nella sesta batteria ci sarà Libania Grenot.

ORE 16.20: É il momento dell’inseguimento su pista femminile; l’Italia è impegnata al primo turno contro la Cina, il tempo realizzato varrà per la qualificazione per la finale per il bronzo.

ORE 15.59: É iniziata la finale del lancio del disco maschile. Grande sfida fra il tedesco HArting, il polacco Malachowski e l’estone Kanter. Nessun italiano presente. Tra poco tocca alle azzurre Libania Grenot e Maria Benedicta Chigbolu nei 400 metri.

ORE 15.51: Riccardo Mazzetti è in finale nella pistola automatica 25 metri, tiro a segno. L’azzurro si è qualificato con il quarto punteggio delle eliminatorie (disputate su due giorni).

ORE 15.49: Finisce il secondo tempo di Italia – Russia di pallanuoto femminile: il Setterosa conduce per 5 – 3.

ORE 15.30: Niente da fare per Darya Derkach, eliminata nelle qualificazioni del salto triplo. La sua misura è di 13.56 metri, che vale già ora la 25esima posizione provvisoria (fuori dalle 12 finaliste).

ORE 15.23: Nella piscina della pallanuoto, il Setterosa è in vasca per la sfida alla Russia (CLICCA QUI PER GLI AGGIORNAMENTI)

ORE 15.17: Dopo due tentativi, l’azzurra Derkach ha saltato 13.55 m ed è 23 esima: la qualifica (12esimo posto) è distante circa mezzo metro. Già in finale le favorite Ibarguen, Rypakova e Papahristou (oltre la misura limite di 14.30).

ORE 14.56: Dariya Derkach è in pedana per le qualificazioni del salto triplo, nell’atletica.

ORE 14.49L’Italia di sciabola femminile a squadre è in semifinale: Loreta Gulotta, Irene Vecchi e Rossella Gregorio hanno sconfitto nei quarti la Francia con il punteggio di 45 – 36.

ORE 14.44: Altro parziale Italia! 5 – 3 per Vecchi su Lembach! Italia avanti 40 – 34 dopo 8 assalti.

ORE 14.37: Risponde subito l’Italia! 5 – 3 Gulotta! Italia avanti 35 – 31 dopo 7 assalti.

ORE 14.33: La Francia recupera 3 stoccate nel sesto assalto. Italia avanti 30 – 28 dopo 6 assalti: ora l’ultima rotazione.

ORE 14.27: Anche Loreta Gulotta rimonta dallo svantaggio iniziale e anche lei conferma il margine! 25 – 20 Italia dopo 5 assalti.

ORE 14.22: Brava Irene Vecchi! Finisce sotto 5 – 2 nel proprio assalto, ma pareggia il conto! 20 – 15 Italia dopo 4 assalti.

ORE 14.16: Loreta Gulotta chiude sul 5 – 5. Dopo 3 assalti, Italia in vantaggio sulla Francia per 15 – 10.

ORE 14.12: Bene anche Rossella Gregorio! 5 – 3 alla Brunet e vantaggio Italia per 10 – 5.

ORE 14.07: Dopo 1 assalto, Italia in vantaggio per 5 – 2 sulla Francia! Buon avvio per Irene Vecchi.

ORE 13.58: Tutto pronto alla Carioca Arena 3 per il torneo di sciabola femminile a squadre. L’Italia (Gregorio, Gulotta, Vecchi le titolari) affronta la Francia ai quarti di finale.

———

Proseguono le gare di Rio De Janeiro, che oggi assiste al primo punto di snodo di questi giochi. Nella notte italiani infatti si chiuderà il programma del nuoto, con un’idea passaggio di consegne con l’atletica.

Proprio nel nuoto, la finale forse più attesa di tutta la prima settimana azzurra: Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti sono chiamati ad entrare nella storia nella finale dei 1500 metri stile libero, in cui non ci sarà Sun Yang e che potrebbe regalare a Paltrinieri la gloria olimpica.

Sul fronte atletica attesa per una delle punte azzurre, Libania Grenot impegnata nei 400 metri, di cui lei è bi-campionessa d’Europa in carica. Ma prima tocca a loro, tocca agli sprinter, tocca alle batterie dei 100 metri uomini, con il primo duello a distanza fra Usain Bolt e Justin Gatlin.

Nella scherma, (dopo la delusione del fioretto maschile) speranze riposte nella squadra di sciabola femminile; nei tuffi, Cagnotto impegnata nella semifinale del trampolino individuale da tre metri.

Ancora una volta occhio al tiro: Lodde e Rossetti completeranno le qualifiche dello skeet maschile, Mazzetti quelle della pistola 25 metri automatica.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820