Le pagelle di Fiorentina – Sassuolo. Kalinic dà spettacolo, Tatarusanu si traveste da Superman. Acerbi si salva

di Andrea Fabbricatore

» Sport » Le pagelle di Fiorentina – Sassuolo. Kalinic dà spettacolo, Tatarusanu si traveste da Superman. Acerbi si salva

Le pagelle di Fiorentina – Sassuolo. Kalinic dà spettacolo, Tatarusanu si traveste da Superman. Acerbi si salva

| lunedì 12 Dicembre 2016 - 20:56
Le pagelle di Fiorentina – Sassuolo. Kalinic dà spettacolo, Tatarusanu si traveste da Superman. Acerbi si salva

Ecco le pagelle di Fiorentina – Sassuolo, match valido per la sedicesima giornata di Serie A (LA CRONACA DEL MATCH)

FIORENTINA: Tatarusanu 7,5; Salcedo 5, Gonzalo 6, Astori 6, Olivera 6; Badelj 7, Vecino 6; Bernardeschi 6 (dal 42′ s.t. Sanzhez s.v.), Chiesa 6,5, Ilicic 6 (dal 24′ s.t. Tello 6); Kalinic 8.

I MIGLIORI DELLA FIORENTINA

Kalinic: per distacco, il migliore in campo. Eravamo abituati a vederlo segnare, a vederlo rincorrere gli avversari e a dettare movimenti ai compagni; stasera decide di aggiungere a tutto ciò uno strepitoso gol di tacco alla Mancini. Centravanti completo e generoso, curiosamente firma i primi gol casalinghi della sua stagione.

Badelj: il centrocampista croato, come spesso accade, non è appariscente e non ruba la scena, ma gioca una partita super. Numeri d’alta scuola e una percentuale di passaggi riusciti altissima fanno solo da cornice all’ assist strepitoso per il primo gol di Kalinic.

Tatarusanu: un supereroe travestito da portiere all’Artemio Franchi di Firenze. Nel primo tempo compie un miracolo su Acerbi che aveva colpito da pochi passi e pochi minuti dopo chiude lo specchio a Ricci con un’uscita con i tempi giusti. Le sue parate pesano sul risultato finale, eccome.

I PEGGIORI DELLA FIORENTINA

Salcedo: è il peggiore dei suoi, pur senza aver commesso errori gravi. Nervoso ed impreciso, il terzino viola si fa ammonire dopo appena 20 minuti. Sulla destra non spinge mai, è l’anello debole della difesa.

—-

SASSUOLO: Consigli 6; Gazzola 6 (dal 15′ s.t. Lirola 6), Cannavaro 6,5, Acerbi 6,5, Peluso 5,5; Pellegrini 6 (dal 27′ s.t. Mazzitelli 6), Magnanelli 5,5, Sensi 6 (dal 22′ s.t. Immello 6); Ricci 5, Defrel 6,5, Ragusa 5,5.

I MIGLIORI DEL SASSUOLO

Acerbi: conferma di essere mister 6,5, anche quando la sua squadra non gioca al massimo delle potenzialità o ottiene un risultato negativo. Nel primo tempo si mangia un gol già fatto, nel secondo si improvvisa attaccante segnando un gol in mischia.

Cannavaro: impressionante, nel primo tempo, il salvataggio in progressione su Kalinic pronto a colpire verso la porta. Evita parecchi grattacapi al proprio portiere, salvando quel che può.

I PEGGIORI DEL SASSUOLO

Ricci: ok il miracolo di Tatarusanu, ma da quella posizione non puoi sbagliare così. Fluttua nel campo senza una meta, rincorre gli avversari ma non è utile nemmeno in fase di non possesso. Serataccia per lui.

Ragusa: invisibile sulla fascia sinistra, non tenta mai una giocata, un dribbling e di conseguenza non arriva alla conclusione nemmeno in un’occasione. Tropo timido.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820