Le pagelle di Chievo – Fiorentina. Tello opportunista, prima gioia per Chiesa. Dainelli la fa grossa

di Redazione

» Sport » Le pagelle di Chievo – Fiorentina. Tello opportunista, prima gioia per Chiesa. Dainelli la fa grossa

Le pagelle di Chievo – Fiorentina. Tello opportunista, prima gioia per Chiesa. Dainelli la fa grossa

| sabato 21 Gennaio 2017 - 19:54
Le pagelle di Chievo – Fiorentina. Tello opportunista, prima gioia per Chiesa. Dainelli la fa grossa

Un successo netto per i viola, che mortificano i padroni di casa con uno 0 – 3 davvero pesante da digerire (clicca qui per leggere la cronaca), anche perché per i veneti si tratta della quinta sconfitta consecutiva in gare ufficiali. Gran partita di Chiesa, che segna pure il suo primo gol in A, serata da incubo invece per il grande ex Dainelli. Di seguito, ecco le pagelle a cura della redazione di Sì24:

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 6,5; Cacciatore 4, Dainelli 3, Cesar 5,5, Gobbi 6,5 (dal 37′ s.t. Izco s.v.); Castro 5,5, De Guzman 5,5, Bastien 5 (dal 28′ s.t. Hetemaj s.v.); Birsa 5,5; Meggiorini 5,5, Pellissier 6 (dall’8′ s.t. Inglese 5). All.: Maran.

I MIGLIORI DEL CHIEVO

Gobbi: Spinge bene sulla sua corsia e soprattutto nel primo tempo mette in difficoltà Chiesa, che inizialmente non riesce ad attaccare bene né a contenere l’avversario. Mette pure una serie di cross interessanti in area, ma purtroppo per lui e per il Chievo i suoi compagni non li sfruttano adeguatamente.

Sorrentino: Il solito Sorrentino. Finché può tiene a galla il suo Chievo con parate importanti, prese in uscita e parole che trasmettono grande sicurezza al reparto difensivo. Gli errori dei suoi compagni, però, quelli non può evitarli. Non può nulla su entrambi i gol subiti.

I PEGGIORI DEL CHIEVO

Dainelli: Il fatto di essere il grande ex del match forse lo mette troppo sotto pressione, fatto sta che commette un errore non da lui, regalando a ridosso della sua area un pallone che Tello fa in fretta a trasformare nel vantaggio viola.

Cacciatore: Inizia in maniera convincente, visto che nel primo tempo attacca con continuità sulla destra e mette in area un paio di cross interessanti; poi nella ripresa però combina la frittata, commettendo il fallo da rigore che permette alla Fiorentina di trovare il raddoppio.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 7; Sanchez 6, G. Rodriguez 6 (dal 37′ s.t. Tomovic s.v.), Astori 6; Chiesa 8, Vecino 6, Badelj 6, Tello 7 (dal 1′ s.t. Olivera 6); Bernardeschi 6 (dal 21′ s.t. Cristoforo 6), Borja Valero 6; Babacar 7. All.: Sousa.

I MIGLIORI DELLA FIORENTINA

Chiesa: Questo ragazzo impressiona sempre di più, anche oggi una prestazione davvero convincente. Dopo qualche difficoltà nella partenza, cresce alla distanza e nella ripresa dà il meglio di sé: prima conquista il rigore dello 0 – 2, poi mette la ciliegina sulla torta segnando il suo primo gol in Serie A, che chiude definitivamente la pratica a favore dei viola.

Tello: Dainelli gli fa un regalo che non può davvero sprecare: e infatti lo spagnolo approfitta dell’errore dell’avversario e batte Sorrentino con grande freddezza, regalando il vantaggio ai viola. Dal suo lato però la Fiorentina soffre un po’ troppo, e così Sousa nella ripresa decide di sostituirlo con Olivera.

Tatarusanu: Un fattore stasera per i viola. Determinante nei momenti ‘clou’ dell’incontro, non viene impensierito più di tanto nell’arco del match, ma in quelle poche volte che viene chiamato in causa risponde alla grande.

Babacar: È piuttosto isolato là davanti, e infatti a parte un paio di spunti interessanti combina ben poco. Poi gli capita l’occasione giusta col rigore e la coglie al volo, trasformando il penalty in maniera impeccabile.

I PEGGIORI DELLA FIORENTINA

Nessun giocatore della Fiorentina sotto la sufficienza.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820