Aggiornato alle: 18:45

Caso Marra, la Raggi mette a tacere le voci | “Basta invenzioni, non tratto con la Procura”

di Redazione

» Cronaca » Caso Marra, la Raggi mette a tacere le voci | “Basta invenzioni, non tratto con la Procura”

Caso Marra, la Raggi mette a tacere le voci | “Basta invenzioni, non tratto con la Procura”

| venerdì 27 Gennaio 2017 - 12:02
Caso Marra, la Raggi mette a tacere le voci | “Basta invenzioni, non tratto con la Procura”

Virginia Raggi non ci sta e passa al contrattacco. La sindaca di Roma ha infatti smentito l’ipotesi di una trattativa con i magistrati per arrivare a un patteggiamento: “Dopo le false ricostruzioni di telefonate tra me e Beppe Grillo (ovviamente smentite), viene persino inventata una fantomatica “trattativa” in corso con la Procura di Roma“.

Sul blog di Beppe Grillo, la Raggi prosegue: “Mi spiace per chi inventa, ma quanto ho da dire lo dirò ai magistrati, il resto sono fantasie”. A margine di un’iniziativa in Campidoglio sul Giorno della Memoria, la sindaca ha aggiunto: “Ricordatevi che dovete raccontare la verità della notizia. Fa parte dei vostri doveri, ve lo ricordate quello? Inventare non si fa”.

E a chi le chiedeva come si comporterà in caso di rinvio a giudizio, Virginia Raggi ha risposto: “Chiedetemelo se e quando succederà“.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it