Aggiornato alle: 10:56

WhatsApp, dopo le proteste ritornano gli “status testuali”

di Redazione

» Cronaca » WhatsApp, dopo le proteste ritornano gli “status testuali”

WhatsApp, dopo le proteste ritornano gli “status testuali”

| giovedì 16 Marzo 2017 - 15:46
WhatsApp, dopo le proteste ritornano gli “status testuali”

Le continue lamentele degli utenti di WhatsApp hanno sortito il loro effetto: lo status testuale, sparito a metà febbraio per far posto alle foto e ai video che si autoeliminano in stile “Snapchat”, tornerà. La “novità” sarà attiva già dalla prossima settimana sui telefoni Android, e a breve anche sugli iPhone.

I messaggi tipo “sto dormendo”, “non disponibile” torneranno quindi a ripopolare i profili WhatsApp di milioni di utenti, ma grande spazio lo avranno anche le classiche frasi “impegnate”, le citazioni colte e i status sentimentali. Il messaggio, come noto, comparirà sotto al nome di ogni contatto.

Insomma, il nuovo Stato fatto di foto, video e Gif e personalizzabile con emoji, testi e disegni, sembra non aver convinto sino in fondo nonostante la maggiore multimedialità e la possibilità di rendere visibili a tutti. Il modello “Snapchat” con messaggi che si autoeliminano dopo 24 ore non ha ancora attecchito.

Sia chiaro, però, che le Storie che Facebook ha introdotto su tutte le sue piattaforme iniziando da Instagram, per poi estenderle alle app Facebook, WhatsApp e Messenger, non andranno mica in soffitta. Semplicemente si aggiungeranno al vecchio, caro status testuale.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it