Aggiornato alle: 13:58

Le pagelle di Sampdoria – Fiorentina. Babacar un fattore, Tatarusanu da rivedere. Viviano super… a metà

di Redazione

» Sport » Le pagelle di Sampdoria – Fiorentina. Babacar un fattore, Tatarusanu da rivedere. Viviano super… a metà

Le pagelle di Sampdoria – Fiorentina. Babacar un fattore, Tatarusanu da rivedere. Viviano super… a metà

| domenica 09 Aprile 2017 - 14:44
Le pagelle di Sampdoria – Fiorentina. Babacar un fattore, Tatarusanu da rivedere. Viviano super… a metà

Le pagelle di Sampdoria – Fiorentina (clicca qui per leggere la cronaca), anticipo della 31esima giornata di Serie A, a cura della redazione di Sì24.

SAMPDORIA (4-3-2-1): Viviano 5,5; Bereszynski 6, Silvestre 6,5, Skriniar 6,5, Dodô 5 (dal 29′ s.t. Regini s.v.); Linetty 6 (dal 24′ s.t. Alvarez 7), Torreira 6,5, Barreto 6; B. Fernandes 7 (dal 20′ s.t. Praet 6), Schick 6; Quagliarella 6. All.: Giampaolo.

MIGLIORI SAMPDORIA

B. Fernandes: Spacca subito il match con il gran gol che regala il primo vantaggio alla Samp. Si muove bene tra le linee e difficilmente i diretti marcatori riescono a limitarne le iniziative. Ci prova più volte da fuori, ma gli altri tiri non gli riescono bene come il primo.

Alvarez: Non poteva chiedere un impatto migliore sulla partita: entra e segna praticamente subito riportando avanti la squadra di Giampaolo: certo Tatarusanu gli dà una mano non intervenendo proprio ottimamente sul tiro, ma lui si è fatto trovare pronto e lucido per colpire.

PEGGIORI SAMPDORIA

Dodô: Giampaolo lo richiama per tutto il primo tempo, accompagnandone i movimenti quasi lo controllasse con un telecomando: lui però continua ad avere problemi nel tenere la posizione e spesso si lascia scappare Tello, e nella ripresa il tecnico blucerchiato decide di sostituirlo con Regini.

Viviano: Anche per lui errori gravi di posizionamento: sul gol di Babacar è decisamente troppo fuori dai pali, e nel primo tempo aveva già rischiato di subire un gol dallo stesso senegalese proprio per la sua posizione troppo avanzata rispetto ai pali. Nel finale poi si riscatta parzialmente salvando un gol sempre su Babacar, quello del possibile ko.

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 4,5; Sanchez 5, G. Rodriguez 7, Astori 6; Tello 6,5, Badelj 6, B. Valero 6, Milic 6; Ilicic 5 (dal 1′ s.t. Kalinic 6), Bernardeschi 6,5 (dal 36′ s.t. Saponara s.v.); Babacar 8. All.: Sousa.

MIGLIORI FIORENTINA

Babacar: Scatenato. Nel primo tempo ci prova sempre, ma con poca fortuna, poi nella ripresa si accende e trova il gol che permette alla sua Fiorentina di uscire indenne dal ‘Ferraris’; in realtà per poco non segna pure il gol vittoria, ma Viviano d’istinto salva porta e risultato.

G. Rodriguez: Prima rete in campionato per il capitano viola, che torna al gol dopo essere rimasto a secco per 27 gare ufficiali riaprendo il match del ‘Ferraris’. Torna ad essere decisivo in avanti, sempre su palla inattiva, ma dietro fa sempre il suo lavoro egregiamente: difficile da superare per chiunque, interventi sempre puliti e tempestivi.

Bernardeschi: Negli 80′ giocati quest’oggi ha dato prova di essere tornato ai suoi livelli: i movimenti sono convincenti, il piede è caldo (si veda la punizione che nel primo tempo esce di un niente) e con lui in campo la Fiorentina ha una marcia in più; recuperarlo al 100% sarà fondamentale per questo finale di stagione viola.

PEGGIORI FIORENTINA

Tatarusanu: Inutile girarci intorno, in occasione del gol di Alvarez poteva e doveva fare qualcosa in più: un portiere come lui non può farsi bucare così sul suo palo.

Ilicic: Solitamente quando vede blucerchiato si scatena, oggi proprio no. Non una giocata degna di nota, sembra quasi che fatichi a trovare la giusta posizione in campo: Sousa se ne accorge e nel secondo tempo lo lascia negli spogliatoi.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820