Aggiornato alle: 00:10

Gossip Uomini e Donne: Claudio Sona querela una persona, Mario Serpa è dalla sua parte

di Azzurra Sichera

» Gossip » Gossip Uomini e Donne: Claudio Sona querela una persona, Mario Serpa è dalla sua parte

Gossip Uomini e Donne: Claudio Sona querela una persona, Mario Serpa è dalla sua parte

| venerdì 28 Aprile 2017 - 10:46
Gossip Uomini e Donne: Claudio Sona querela una persona, Mario Serpa è dalla sua parte

Tornano ancora a far parlare di sé Claudio Sona e Mario Serpa, protagonisti del mio trono gay di Uomini e Donne. Claudio ha affidato a Instagram un lungo post in cui si sfoga contro chi continua a denigrare lui e la sua famiglia, dicendo che presto passerà alle vie legali. Ecco cosa ha scritto:

Non conosco i motivi per i quali una persona debba, non solo inventare accuse gravemente diffamatorie e ingiuriose nei miei confronti, ma anche diffonderle plagiando tante altre persone.
Senza alcuna autorizzazione, questa persona ha divulgato alcuni miei documenti personali al fine di accreditare un rapporto di conoscenza intima con me assolutamente inesistente. Ho 30 anni e una vita rispettosa da sempre. Non voglio che la mia persona, la mia famiglia, i miei amici e il mio lavoro possano essere compromessi o influenzati da delle false accuse. Per questo ho deciso di procedere per vie legali per fermare un ippopotamo che da mesi trova piacere a denigrarmi.
Speravo di non arrivare a tanto ma devo tutelarmi. In tutto questo c’è una sola verità: gli ippopotami sono troppo pesanti per volare.

Qualche ora dopo, è arrivato anche un commento da parte del suo ex compagno, Mario Serpa, che si è detto vicino Claudio, dimostrandogli il suo sostegno e il suo affetto.

Con mia grande sorpresa e dolore sono stato messo al corrente che sono circolate illazioni, strumentalizzate parole e fornite prove di ogni tipo al fine di screditare persone e mettere in crisi un rapporto. Siamo persone adulte, abbiamo entrambi una vita rispettosa da sempre e non voglio che la mia persona o quella di Claudio, le nostre famiglie, i nostri amici ed il nostro lavoro possano essere compromessi o influenzati dalle false accuse circolate e prendo pubblicamente distanza da tutto ciò.Per questo, ancora scioccato, comprendo le reazioni di Claudio e ha tutto il mio appoggio, qualora ne avesse bisogno.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it