Aggiornato alle: 13:58

Le pagelle di Juventus – Crotone: Mandzukic, gol scudetto. Dybala cecchino, Falcinelli generoso

di Riccardo Bagarella

» Sport » Le pagelle di Juventus – Crotone: Mandzukic, gol scudetto. Dybala cecchino, Falcinelli generoso

Le pagelle di Juventus – Crotone: Mandzukic, gol scudetto. Dybala cecchino, Falcinelli generoso

| domenica 21 Maggio 2017 - 16:53
Le pagelle di Juventus – Crotone: Mandzukic, gol scudetto. Dybala cecchino, Falcinelli generoso

Le pagelle di Juventus – Crotone (clicca qui per leggere la cronaca), match della 37esima giornata di Serie A, a cura della redazione di Sì24.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6; Dani Alves 6,5, Bonucci 6,5, Benatia 6, Alex Sandro 7; Pjanic 6 (dal 39′ s.t. Rincon s.v.), Marchisio 6 (dal 29′ s.t. Lemina s.v.); Cuadrado 7,5 (dal 25′ s.t. Barzagli 6), Dybala 8, Mandzukic 7,5; Higuain 6. All.: Allegri.

MIGLIORI JUVENTUS

Dybala: Ormai è uno specialista nei calci piazzati. Già ai tempi di Palermo aveva abituato i suoi tifosi a splendide traiettorie su punizione, ma i due anni in bianconero in mezzo a tanti grandi campioni gli hanno permesso di affinare la tecnica nell’esecuzione: il risultato oggi è un’altra perla, oltre all’assist per il gol di Alex Sandro.

Mandzukic: Nelle occasioni più importanti non manca mai, e oggi lo conferma. Alla prima palla gol la butta dentro spianando la strada verso il sesto scudetto, poi come sempre mette a disposizione della squadra tutte le sue doti da combattente: ormai non fa più effetto vederlo costantemente tornare dietro a dar man forte alla difesa.

Cuadrado: Si è conquistato il posto da titolare a suon di prestazioni e soprattutto assist: anche oggi è arrivato l’ennesimo cross vincente. Stravince il duello sulla fascia con il povero Martella, che se lo vede sbucare da tutte le parti e non riesce a contenerlo praticamente mai; nella ripresa esce per prendersi la meritata standing ovation.

Alex Sandro: Una delle armi segrete, e neppure tanto più segrete, dei successi della squadra di Allegri. Spinta e copertura sempre assicurate sulla sinistra, in più si iscrive anche lui alla festa del gol firmando la rete del 3 a 0: la proverbiale ciliegina sulla torta.

PEGGIORI JUVENTUS

CROTONE (4-4-2): Cordaz 5,5; Rosi s.v. (dal 34′ p.t. Sampirisi 6), Ceccherini 6, Ferrari 6, Martella 4,5; Rohden 6 (dal 33′ s.t. Acosty s.v.), Barberis 6, Crisetig 5,5, Nalini 5,5; Tonev 5 (dal 12′ s.t. Simy 5,5), Falcinelli 6,5. All.: Nicola.

MIGLIORI CROTONE

Falcinelli: La più grande occasione del Crotone capita sui suoi piedi, con un destro deviato che per poco non beffa Buffon. Solita grinta e cattiveria ‘giusta’, c’è il rammarico per un paio di contropiede che avrebbero potuto essere gestiti meglio, ma la colpa non è sua.

PEGGIORI CROTONE

Martella: Soffre da matti sulla sua corsia: Cuadrado è un vero e proprio incubo e il terzino dei calabresi, che ha tutt’altro passo rispetto alla freccia colombiana, inevitabilmente finisce per perderselo parecchie volte.

Tonev: Avrebbe potuto, anzi avrebbe dovuto gestire meglio almeno un paio di contropiede potenzialmente vantaggiosi per il suo Crotone. Velocità e tecnica ce le ha, oggi gli è mancata la lucidità giusta nella gestione di queste situazioni importanti.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820