Aggiornato alle: 16:57

Foodora, respinto il ricorso dei rider licenziati

di Rosanna Pasta

» Cronaca » Foodora, respinto il ricorso dei rider licenziati

Foodora, respinto il ricorso dei rider licenziati

| giovedì 12 Aprile 2018 - 09:31
Foodora, respinto il ricorso dei rider licenziati

Respinto il ricorso di sei rider della società tedesca di food delivery, Foodora. Questa è la decisione presa dal Tribunale di Torinoprimo caso del genere in Italia. I sei avevano contestato l’interruzione improvvisa del rapporto di lavoro perdendo la causa, perché per il Tribunale non si tratta di dipendenti ma di lavoratori autonomi.  Per i legali dei fattorini licenziati: “La causa trattava una situazione specifica”.

Foodora, respinto il ricorso dei dipendenti licenziati

Foodora aveva deciso di interrompere il rapporto di lavoro con i sei rider in questione dopo le mobilitazioni del 2016 per ottenere un giusto trattamento economico e normativo. La preoccupazione dei difensori dei fattorini, Giulia Druetta e Sergio Bonetto, è che “se questo sistema di lavoro è stato ritenuto legittimo, si espanderà”. Proprio da questo era scaturito il ricorso, e specificano: “La causa trattava la situazione di sei ricorrenti, in un periodo specifico di tempo e che hanno prestato un’attività estremamente diversificata quanto a ore giornaliere, settimanali e mensili”.

Uno dei legali di Foodora, l’avvocato Paolo Tosi, ha così commentato la decisione del Tribunale di Torino di respingere il ricorso: “Questa è la prima causa che, a mia conoscenza, riguarda il fenomeno dei rider”, e ha aggiunto: “Molte cose sono cambiate in questi mesi nell’azienda”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it