Aggiornato alle: 18:49

NBA, gli Spurs salvano l’onore. Milwaukee in parità con Boston

di Redazione

» Altri Sport » NBA, gli Spurs salvano l’onore. Milwaukee in parità con Boston

NBA, gli Spurs salvano l’onore. Milwaukee in parità con Boston

| lunedì 23 Aprile 2018 - 00:25
NBA, gli Spurs salvano l’onore. Milwaukee in parità con Boston

In una partita che apparentemente aveva poco significato, vista la serie già nettamente pendente dalla parte dei Golden State Warriors, i San Antonio Spurs riescono a salvare la faccia, trascinati dal solito LaMarcus Aldridge e dall’eterno Manu Ginobili, allungando di almeno un’altra partita la propria corsa in questi playoff NBA. Diversamente, tutto aperto tra Boston Celtics e Milwaukee Bucks: nel finale in volata di gara-4 Giannis Antetokounmpo ha riportato i suoi sul 2-2, mostrando tutte le debolezze dei biancoverdi. 

Milwaukee Bucks-Boston Celtics 104 – 102 (2 – 2)

Dopo gara-1, un altro finale selvaggio tra Bucks e Celtics. I padroni di casa, nel secondo quarto, erano scappati grazie al contributo in uscita dalla panchina di Thon Maker e Jabari Parker, salvo poi subire la rimonta degli uomini di coach Stevens, guidati da un Jaylen Brown sempre più maturo e leader emotivo prima ancora che tecnico della squadra, in assenza di Irving e Hayward. Negli ultimi possessi, è Brogdon a firmare il +2 Milwaukee a 30” dal termine, salvo poi incassare i due liberi griffati Horford. Nel momento decisivo, è Giannis Antetokounmpo a caricarsi i suoi sulle spalle, siglando il canestro del definitivo 104 – 102, con l’ultimo tentativo dei Celtics ad opera di Morris che non trova il fondo della retina. 

San Antonio Spurs-Golden State Warriors 103 – 90 (1 – 3)

La vittoria dell’orgoglio, per salvare l’onore. Ancora privi di coach Popovich, profondamente scosso dalla morte della moglie Erin, gli Spurs, guidati in panchina da Ettore Messina, hanno portato a casa una gara-4 ricca di significato, grazie al solito Aldridge, autore di canestri pesantissimi nel finale di gara per contenere la rimonta dei Warriors, con l’aiuto di Manu Ginobili, che ha messo a referto 10 dei suoi 16 punti odierni nel quarto quarto. Si infrange, così, la striscia vincente di Draymond Green, che non aveva mai perso nelle 25 gare di playoff in cui aveva fatto registrare una tripla doppia. 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820