Aggiornato alle: 14:45

Brescia, uccise terapista: assolto perché “incapace”

di Redazione

» Cronaca » Brescia, uccise terapista: assolto perché “incapace”

Brescia, uccise terapista: assolto perché “incapace”

| giovedì 24 Maggio 2018 - 15:47
Brescia, uccise terapista: assolto perché “incapace”

Arriva l’assoluzione per Abderrahim El Moukhtari, il 54enne marocchino che nel febbraio 2017 uccise con 10 coltellate la sua terapista per la riabilitazione psichiatrica Nadia Pulvirenti. Il gup del tribunale di Brescia lo ha assolto perché “incapace di intendere e di volere”.

Lo straniero era ospite di una struttura per la riabilitazione

Il delitto è stato compiuto a Iseo, in provincia di Brescia, dove lo straniero alloggiava in una struttura per la riabilitazione di persone con disabilità fisica e psichica.

 

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it