Salvini: “Dieci vaccini obbligatori sono inutili”

di Redazione

» Cronaca » Salvini: “Dieci vaccini obbligatori sono inutili”

Salvini: “Dieci vaccini obbligatori sono inutili”

| venerdì 22 Giugno 2018 - 15:57
Salvini: “Dieci vaccini obbligatori sono inutili”

Ogni volta che Matteo Salvini rilascia una dichiarazione divampano le polemiche. L’ultima, in ordine di tempo, riguarda il mondo della sanità. “Dieci vaccini obbligatori sono inutili e talvolta dannosi”, ha dichiarato il ministro in diretta a ‘Radio Studio 54. “Garantisco l’impegno preso di permettere che tutti i bimbi possano andare a scuola, possano entrare in classe. Al governo siamo in due – prosegue -, c’è un’alleanza e bisogna ragionare con gli alleati. Ho già iniziato a ragionare col ministero della Salute Grillo, ma di certo questi bambini non devono essere espulsi”.

La replica di Burioni a Salvini

Ma il virologo Roberto Burioni ha smentito immediatamente il vicepremier sui social: “No, Ministro Salvini. Dieci vaccini non sono inutili e tantomeno dannosi. Sono gli stessi vaccini che vengono usati con identici tempi e identici modi in tutto il mondo. Sono i dieci vaccini che hanno salvato e salvano, in tutta sicurezza, milioni di vite. Vaccini che proteggono anche lei, i suoi figli e i suoi elettori, e pure tutti i cittadini italiani che lei ha il dovere di tutelare. Ministro Salvini, lei ha detto una bugia, una bugia pericolosissima. E che a dirla sia chi ha la responsabilità della sicurezza del mio paese è una cosa che mi preoccupa molto”.

Regioni contro Salvini

“Affermazioni gravi che rischiano di riportare l’Italia indietro di un secolo”. Lo ha detto Antonio Saitta, coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, commentando l’affermazione di Matteo Salvini sulla presunta inutilità o pericolosità dei dieci vaccini. “Sono certo che il premier Conte e il ministro della Salute, Giulia Grillo, interverranno per ripristinare la verità”, ha aggiunto.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820