Di Maio: “Cerchiamo il dialogo con l’Ue ma non tradiremo gli italiani”

di Redazione

» Cronaca » Di Maio: “Cerchiamo il dialogo con l’Ue ma non tradiremo gli italiani”

Di Maio: “Cerchiamo il dialogo con l’Ue ma non tradiremo gli italiani”

| mercoledì 28 Novembre 2018 - 12:04
Di Maio: “Cerchiamo il dialogo con l’Ue ma non tradiremo gli italiani”

“Noi vogliamo dialogare con l’Ue, vogliamo trovare una soluzione ma non possiamo tradire le promesse fatte perché non siamo come tutti gli altri governi. Le promesse si manterranno, non ci saranno slittamenti“, ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio nel corso del Restitution Day dei consiglieri regionali abruzzesi.

Di Maio: “Cerchiamo il dialogo con l’Ue ma non tradiremo gli italiani”

“Noi ce la metteremo tutta ad essere responsabili verso i cittadini e verso l’Ue”, afferma Di Maio rispondendo ai cronisti che gli facevano notare le parole del ministro Giovanni Tria in Senato sull’esigenza di responsabilità e di un’operazione verità sulla manovra.

Il ministro dello Sviluppo è certo del buon lavoro condotto fin qui dall’esecutivo del Governo. “Quando dicono che una delle due forze politiche sta facendo più dell’altra è chiaro qual è il gioco, vogliono dividerci e far saltare il governo. Ma per questa roba qua di certo il governo non salterà mai, la competizione tra queste due forze in questo momento è sana e leale e io con Conte e con Salvini lavoro bene ogni giorno”, dice Di Maio parlando con i cronisti a L’Aquila.

In merito alla vicenda dei lavoratori in nero nell’azienda del padre, il vicepremier fa una frecciatina sulla Boschi. “Fate tutti gli accertamenti che dovete – ha detto – ma l’unica cosa che non sopporto è come io possa essere paragonato ad una ministra che andava a fare il giro delle banche per salvare quella del padre. Io non mi sono messo a fare il giro delle sette chiese per salvarlo ma sono qui a dirvi che se qualcuno ha sbagliato della mia famiglia dieci anni fa io da quei fatti prendo le distanze“. 

   

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820