Aggiornato alle: 00:02

Mattarella premia i 33 eroi del 2018, l’elenco completo

di Redazione

» Cronaca » Mattarella premia i 33 eroi del 2018, l’elenco completo

Mattarella premia i 33 eroi del 2018, l’elenco completo

| sabato 29 Dicembre 2018 - 22:55
Mattarella premia i 33 eroi del 2018, l’elenco completo

Trentatre “eroi” sono stati premiati dal capo dello Stato Sergio Mattarella con l’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana. Un’iniziativa “motu proprio” quella del presidente Mattarella che ha voluto rendere onore a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità. Mattarella ha individuato alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani.

Tra le 33 persone premiate c’è anche Riccardo Muci, l’agente della polizia stradale che il 6 agosto scorso aiutò le persone rimaste coinvolte nell’incidente sull’A14 durante il quale esplose un’autocisterna causando la morte di una persone ed il ferimento di altre 140. L’agente – originario di Copertino, in provincia di Lecce – era in servizio di controllo del territorio come capo pattuglia e fu tra i primi ad intervenire sul posto, fermando le persone che si trovavano a passare nella zona, anche sotto il cavalcavia autostradale. Durante le operazioni anche lui è stato travolto dall’esplosione riportando ustioni di primo e secondo grado. 

Riconoscimento importante anche per Irma Dall’Armellina, originaria di Noventa Vicentina che A 93 anni ha passato tre settimane in Kenya per una missione umanitaria. Per questo il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha deciso di insignirla dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per l’eccezionale prova di altruismo con cui ha prestato il proprio servizio in qualità di volontaria in una missione umanitaria in Kenya”. Lo scorso febbraio, infatti, l’anziana vicentina, vedova con tre figli, ha deciso di lasciare l’Italia per tre settimane, nonostante il bastone e i problemi alle gambe, per seguire un orfanotrofio che da sempre aiuta a distanza con offerte economiche.

Una medaglia anche per “Avanzi Popolo 2.0“, un “Foodsharing made in Puglia” che promuove “azioni di contrasto alla povertà attraverso il recupero di cibo in eccesso”. Il messaggio che appare sul sito internet chiarisce subito le cose: la piattaforma Web serve a condividere con chi ne ha bisogno il cibo che rischia di finire sprecato o buttato perché scaduto. Un’idea che è valsa a Marco Ranieri, 38enne barese, rappresentante legale di Farina 080 (fondata con gli amici Antonio Scotti, Marco Costantino e Antonio Spera) l’onorificenza al Merito della Repubblica “per l’appassionato impegno nel recupero e redistribuzione degli alimenti e nella promozione dell’educazione contro lo spreco”.

Infine c’è anche Antonio La Cava e il suo ‘bibliomotocarro’ tra le 33 personalità premiate dal presidente. Al maestro in pensione di Matera è stato riconosciuto il riconoscimento di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “per l’impegno profuso, nel corso della sua vita, nella promozione del valore della cultura”. Da quasi vent’anni, infatti, La Cava, a bordo di uno speciale tre ruote-biblioteca ambulante, porta i libri ai bambini delle scuole elementari dei paesi più piccoli e isolati della Basilicata, dove spesso non ci sono biblioteche o librerie. 

Questo l’elenco completo:

Maria Tiziana Andriani, 56 anni (Roma), Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per la professionalità e l’umanità con cui è impegnata nella lotta al cancro nei Paesi africani».

Vito Massimo Catania, 39 anni (Regalbuto – Enna) Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo generoso impegno nella sensibilizzazione sul tema delle barriere architettoniche e sociali».

Fabio Caramel, 26 anni (Marcon – Venezia),Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per aver testimoniato in prima persona il valore e la responsabilità della scelta di donare il midollo».

Roberto Luigi Giuseppe Crippa, 51 anni e Luisa Fricchione, 57 anni (Tione – Trento), Ufficiali dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per lo straordinario esempio di generosità e solidarietà che li ha visti adottare otto giovani etiopi rimasti orfani inseguito alla guerra civile».

Antonio La Cava, 73 anni (Matera), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per l’impegno profuso, nel corso della sua vita, nella promozione del valore della cultura».

Roberta Leporati, 52 anni (Martina Franca – Taranto), Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo contributo nella formazione delle giovani generazioni e a favore della promozione della cultura».

Ilaria Galbusera, 27 anni (Bergamo), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per l’impegno e la passione con cui fa dello sport uno strumento dic onoscenza e inclusione delle diversità».

Germana Giacomelli, 71 anni (Craviana – Mantova), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per aver dedicato tutta la sua vita all’accoglienza e all’inclusione di minori in condizioni di disagio e di abbandono». 

Irma Dall’Armellina, 93 anni (Noventa Vicentina – Vicenza), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per l’eccezionale prova di altruismo con cui ha prestato il proprio servizio in qualità di volontaria in una missione umanitaria in Kenya».

Carmen Isabel Fernandez Reveles, 60 anni (Milano), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «In qualità di Presidente di EMDR, per l’opera di sostegno psicologico che i professionisti dell’associazione, offrono, a titolo volontario, alle vittime e testimoni di eventi traumatici».

Nilo Mattugini, 65 anni e Simonetta Stefanini, 60 anni (Lido di Camaiore – Lucca), Ufficiali dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per l’esempio di accoglienza e disponibilità offerti in tema di tutela dell’infanzia».

Claudio Madau, 37 anni (Oristano), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per la sua preziosa iniziativa a supporto della condizione dei malati durante la degenza ospedaliera».

Davide Monticolo, 45 anni (Trieste), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per la sua generosa attività di sensibilizzazione e di sostegno a favore di persone con disabilità».

Roberto Morgantini, 71 anni (Bologna), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo prezioso contributo alla promozione di una società solidale e inclusiva».

Massimiliano Sechi, 32 anni (Sassari), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo encomiabile esempio di reazione alle avversità, spirito costruttivo e impegno sociale».

Rebecca Jean Spitzmiller, 62 anni (Roma), Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo coinvolgente impegno nella lotta contro il degrado urbano e nella difesa dei beni comuni».

Marco Ranieri, 38 anni (Bari), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per l’appassionato impegno nel recupero e redistribuzione degli alimenti e nella promozione dell’educazione contro lo spreco».

Roxana Roman, 34 anni (Roma), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo contributo nell’affermazione del valore della legalità».

Riccardo Muci, 31 anni (Copertino – Lecce), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il coraggio e l’altruismo con cui, senza esitazione, si è adoperato per prestare soccorso in occasione dell’incidente del 6 agosto sul raccordo autostradale di Casalecchio».

Marco Omizzolo, 43 anni (Sabaudia – Latina), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per la sua coraggiosa opera indifesa della legalità attraverso il contrasto al fenomeno del caporalato».

Rosella Tonti, 51 anni (Norcia), Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per la professionalità e l’umanità con cui si è spesa per garantire il regolare svolgimento dell’attività scolastica e la coesione della comunità locale a seguito del sisma del 2016».

Igor Trocchia, 46 anni (Bergamo), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo esempio e la sua determinazione nel rifiuto e contrasto a manifestazioni di carattere razzista».

Suor Elvira Tutolo, 69 anni (Termoli – Campobasso), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo impegno in ambito internazionale nella difesa e recupero dei bambini e ragazzi di strada».

Annalisa Ubertoni, 56 anni (Treia – Macerata), Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per l’esemplare contributo a favore di una politica di pacifica convivenza e piena integrazione».

Carlo Vettorato, 71 anni (Aosta), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: «Per il suo prezioso contributo nella ideazione e realizzazione dell’attività di elisoccorso in Valle d’Aosta e nella sensibilizzazione sul tema della sicurezza in montagna”. 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it