Aggiornato alle: 00:02

Capodanno 2019, 5 riti propiziatori per un anno felice

di Valentina Grasso

» Intrattenimento » Capodanno 2019, 5 riti propiziatori per un anno felice

Capodanno 2019, 5 riti propiziatori per un anno felice

| lunedì 31 Dicembre 2018 - 13:56
Capodanno 2019, 5 riti propiziatori per un anno felice

Guardando al nuovo anno si spera sempre che porti con sé belle novità e nuove opportunità. Chi a Capodanno sogna l’amore, chi un avanzamento economico, chi salute per sé e i propri cari, o chi ancora semplicemente di non soffrire turbolenze improvvise e negative nella propria vita. La tradizione non tralascia questo aspetto propiziatorio e, durante il Capodanno che si creda o meno, non si dimentica di seguire un piccolo rito portafortuna.

I riti propiziatori e portafortuna da eseguire a Capodanno

  • Nel Nord Europa, ma anche in molte città italiane da Nord a Sud, per ingraziarsi l’anno che verrà in tanti si tuffano nelle acque ghiacciate o semplicemente fredde di fiumi, laghi e mare.
  • Chi non ha mai indossato, poi, dell‘intimo rosso credendo che porti fortuna? Da qualche tempo a favorire questo rito complici sono anche molti brand di lingerie che sfoggiano nelle proprie vetrine ogni tipo di proposta, da quella basic a quella più estrosa e sensuale.
  • In Bolivia, per avere un anno prospero e danaroso, si è soliti mescolare al cibo delle monete: chi le trova sarà fortunato per tutto l’anno. Da qui la tradizione di mangiare alimenti a forma di moneta come le lenticchie e, in alcuni Paesi, anche il melograno, monete di cioccolato e mandorle.
  • Via il vecchio, dentro il nuovo. In alcuni popoli è usanza bruciare e lanciare oggetti vecchi per attirare lo sguardo della Dea Fortuna. Tra gli oggetti più utilizzati e distrutti per scaricare anche un po’ di rabbia repressa anche i piatti, ma occhio alle schegge!
  • Mangiare maiale è simbolo di progresso. In tavola infatti, abbinato alle lenticchie, in tutto il mondo si porta il cotechino o lo zampone.

Foto da Pixabay

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it