Aggiornato alle: 14:05

Caso Diciotti, alla Procura di Catania gli atti di Conte, Di Maio e Toninelli

di Redazione

» Cronaca » Caso Diciotti, alla Procura di Catania gli atti di Conte, Di Maio e Toninelli

Caso Diciotti, alla Procura di Catania gli atti di Conte, Di Maio e Toninelli

| sabato 16 Febbraio 2019 - 16:36
Caso Diciotti, alla Procura di Catania gli atti di Conte, Di Maio e Toninelli

La presidenza di Palazzo Madama ha inviato alla Procura di Catania gli atti firmati dal premier Giuseppe Conte e dai ministri Luigi di Maio e Danilo Toninelli a proposito del caso Diciotti. Gli atti sono allegati alla memoria del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sotto esame dalla Giunta per le immunità del Senato. Lo si apprende dalla Procura che è titolare dell’inchiesta, che è coordinata personalmente dal procuratore Carmelo Zuccaro.

Diciotti: possibile iscrizione di Conte, Di Maio e Toninelli al registro degli indagati

Secondo quanto riferito da AdnKronos, la Procura di Cataniasta valutando l’iscrizione nel registro degli indagati del premier Giuseppe Conte e dei ministri Danilo Toninelli e Luigi Di Maio nell’ambito dell’inchiesta sulla Diciotti. Poi, il fascicolo sarà inviato al tribunale dei ministri che dovrà valutare se archiviare o procedere contro Conte, Di Maio e Toninelli.

Diciotti, Centineo: “La votazione su Rousseau non mette a rischio il Governo”

Intanto, in merito alla votazione sulla piattaforma Rousseau del M5S, la Lega si dice tranquilla. “Non temiamo il voto online del M5s sul caso Diciotti – ha detto il ministro dell’Agricoltura Gianmarco Centineo, da Cagliari per un tavolo sulla vertenza latte – e la piattaforma Rousseau non mette a rischio il governo che è stabile e sta lavorando bene. Son cose assolutamente diverse e aspettiamo il voto in Parlamento”. E ancora:”I ministri di questo governo, M5S compresi, dicono che non c’è stato un interesse personale da parte del ministro dell’Interno, ma una decisione collegiale, allora dovrebbero votare sì per anche per Centinaio, Conte, Di Maio”.

Il referendum del M5s dovrebbe svolgersi tra domenica e lunedì, in tempo per comunicare i risultati nell’assemblea congiunta prevista per lunedì sera. In questo incontro, il ministro Di Maio spiegherà ai parlamentari  il senso delle novità – dal team di coordinamento locale all’apertura alle civiche – che il M5s vuole introdurre.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it