Aggiornato alle: 19:15

Il Pd presenta una mozione di sfiducia al premier Conte

di Redazione

» Cronaca » Il Pd presenta una mozione di sfiducia al premier Conte

Il Pd presenta una mozione di sfiducia al premier Conte

| sabato 20 Aprile 2019 - 20:09
Il Pd presenta una mozione di sfiducia al premier Conte

Il Partito Democratico presenta una mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte. La decisione arriva a seguito degli scontri tra Lega e Movimento 5 Stelle a causa del caso Siri. E’ caos al Governo.

Il Pd presenta una mozione di sfiducia al premier Conte

“Conte venga in aula a spiegare lo stato della situazione relativa al sottosegretario Siri. Il braccio di ferro tra Lega e M5S impone al presidente del Consiglio immediati chiarimenti anche sulla reale salute della coalizione. A questo proposito, il Pd deposita una mozione di sfiducia al Governo Conte, perché questo continuo braccio di ferro fra Lega e M5S fa ulteriori danni al Paese”. Lo rende noto il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci.

Il caos scoppiato in seguito al caso Siri ha spaccato il Governo. Il sottosegretario della Lega, Armando Siri, infatti, è indagato per corruzione. Con lui è indagato anche Paolo Arata. Secondo quanto riporta il Corriere.it, il figlio Federico sarebbe stato assunto dal sottosegretario della Lega Giorgetti.

Se da un lato il leader del M5S, Luigi Di Maio, chiede spiegazioni a Matteo Salvini, il leader del Carroccio è sicuro che “la crisi” del Governo sia solo nella testa di Di Maio.  “Se quanto riportato dal Corriere della Sera corrispondesse al vero circa l’assunzione di Federico Arata, figlio dell’imprenditore-faccendiere Paolo, da parte del sottosegretario Giancarlo Giorgetti a Palazzo Chigi, ci troveremmo di fronte a un vero e proprio caso“. Lo afferma in una nota il Movimento 5 Stelle e chiede spiegazioni a Matteo Salvini.

L’appoggio di Zingaretti

“Bene l’annuncio del presidente Marcucci sulla mozione di sfiducia” scrive sulla sua pagina Facebook il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. “L’Italia è paralizzata da continui litigi di due ‘alleati complici’ dello sfascio. Sono uniti solo dalle poltrone che occupano, ma non hanno nessuna idea sul futuro del Paese che ha bisogno di lavoro, investimenti infrastrutture e in maniera sempre più evidente di una politica estera – aggiunge Zingaretti -. Il teatrino delle polemiche deve finire. Stanno governando insieme male e il Paese paga un prezzo immenso”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it