Nuova ondata di maltempo sull’Italia, maggio si veste di autunno

di Redazione

» Cronaca » Nuova ondata di maltempo sull’Italia, maggio si veste di autunno

Nuova ondata di maltempo sull’Italia, maggio si veste di autunno

| sabato 11 Maggio 2019 - 19:23
Nuova ondata di maltempo sull’Italia, maggio si veste di autunno

Per oggi si attende un vortice di freddo su tutta l’Italia. La primavera non si decide ad arrivare e il mese di maggio si veste di autunno.

Pioggia, vento e temporali. Sarà davvero una domenica nera quella di oggi, condizionata da un insidioso ciclone scandinavo pronto a stravolgere il tempo sul nostro Paese. L’Italia si è svegliato con un cielo imbronciato e minaccioso in particolare sulle regioni del Nord Est, gran parte del Centro fino alle aree del basso Tirreno bagnate da forti piogge, rovesci e numerosi temporali anche grandinigeni.

Perturbazioni già sabato

Secondo gli esperti di 3BMeteo, la perturbazione attesa sabato sarà sospinta da aria fredda proveniente dal Nord Europa che alimenterà un minimo di pressione destinato ad approfondirsi sull’Italia centro-meridionale, molto profondo e ben strutturato, intorno a cui ruoterà una perturbazione responsabile di maltempo su Emilia e Centro-Sud.

Nel corso della giornata, tuttavia, i fenomeni subiranno un’attenuazione al Meridione, con schiarite in avanzamento dai versanti tirrenici. Parziale miglioramento su parte del Nord, con aperture ampie al Nordovest ma fenomeni residui al Nordest e più organizzati in Emilia. L’aria fredda al seguito del fronte causerà inoltre un abbassamento della quota neve in Appennino, anche sotto i 1500m in tarda serata. Attenzione ai venti, in netto rinforzo intorno al vortice depressionario.

Meteo domenica

Ampie schiarite al Nordovest con subentro di locali condizioni di fohn. Più nuvoloso sul resto del Nord con piogge su Veneto e Friuli, specie dal pomeriggio, fenomeni più intensi in Emilia, specie a ridosso dell’Appennino con neve dai 1400/1500m.

Al Centro coinvolta solo di striscio la Sardegna con locali piogge verso sera sulla Costa Smeralda; sulle aree peninsulari tempo decisamente più instabile con cieli chiusi e piogge o rovesci sparsi anche temporaleschi sulle zone interne, in attenuazione sulle coste tirreniche ma in intensificazione entro sera su Marche ed Umbria con neve in calo fino a 1400m.

Al Sud diffusa instabilità al mattino su Campania, Lucania e Calabria tirrenica, nel pomeriggio qualche temporale in transito in Puglia e la sera fin sulla Calabria ionica, ma tende a migliorare sul versante tirrenico dal pomeriggio. Più stabile in Sicilia. Attenzione ai venti, molto sostenuti a rotazione ciclonica con forte Maestrale sui bacini occidentali. Temperature in netta diminuzione su tutte le regioni, ad eccezione delle pianure del Nordovest. P

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820