Aggiornato alle: 16:13

I sali minerali sono indispensabili nell’alimentazione estiva

di Rosanna Pasta

» Salute » I sali minerali sono indispensabili nell’alimentazione estiva

I sali minerali sono indispensabili nell’alimentazione estiva

| mercoledì 26 Giugno 2019 - 10:25
I sali minerali sono indispensabili nell’alimentazione estiva

I sali minerali sono indispensabili nell’alimentazione estiva perché regolano il funzionamento delle nostre funzioni biologiche.

I sali minerali sono indispensabili nell’alimentazione estiva

Il nostro corpo, inoltre, non li produce per cui è necessario reintegrarli continuamente tramite l’alimentazione. Il periodo più critico è proprio quello estivo. Nei mesi in cui fa più caldo, infatti la sudorazione è particolarmente abbondante e perdiamo una grande quantità di sali minerali.

Ci sono numerosi tipi di sali minerali e ognuno ha una funzione diversa. Grazie ad alcuni alimenti, però, possiamo introdurli nel nostro corpo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cosa sono

I sali minerali sono composti inorganici, pertanto privi di carbonio. Si trovano in quantità molto ridotte nel nostro corpo, la loro presenza, però, è fondamentale per regolare una serie di funzioni biologiche. Per esempio, servono a conservare l’equilibrio idrosalino e a garantire il funzionamento di alcuni enzimi che trasformano in energia le sostanze che assumiamo con l’alimentazione.

Solitamente i sali minerali si classificano in base alle quantità di cui abbiamo bisogno per mantenerci sani e in forma. Per il nostro benessere, dobbiamo assumere in maggiore quantità i macroelementi. Ne servono circa 100 mg al giorno. Ci sono poi i microelementi e gli oligoelementi, che sono presenti in tracce nel nostro fisico. Questi si assumono in quantità inferiori rispettivamente ai 100 mg e ai 200 mg.

Cosa contengono: i macroelementi

I macroelementi presenti nei sali minerali sono calcio, fosforo, magnesio, zolfo, sodio, potassio, cloro. La sostanza che conosciamo meglio tra queste è il calcio. Infatti sappiamo che è indispensabile per la struttura di ossa e denti oltre che per la corretta trasmissione degli impulsi nervosi. Anche la contrazione dei muscoli e dei tessuti che compongono i vasi sanguigni e che originano la circolazione usufruiscono dei benedici del calcio, così come la sintesi di numerosi ormoni.

Il magnesio è un altro elemento con un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo. Agisce infatti sul sistema nervoso e nel metabolismo energetico. Infine potassio e sodio regolano la trasmissione degli impulsi elettrici tra sistema nervoso e muscolare e determinano l’equilibri idrosalino dell’organismo. Il fosforo, invece, contribuisce al rafforzamento della struttura ossea e dentale.

Microelementi e oligoelementi

Dei sali minerali fanno parte anche microelementi e oligoelementi. Il nostro corpo li ospita in quantità molto ridotte ma ciò non significa che abbiano un’importanza minore. Infatti  sono fondamentali per regolare alcuni processi vitali. Inoltre sonoindispensabili non solo per la nostra salute ma per la nostra stessa sopravvivenza.

Tra questi troviamo ferro, rame, zinco, iodio e cloro. Il ferro, ad esempio, è fondamentale per la produzione dell’emoglobina, la sostanza che trasporta l’ossigeno nel sangue e nei tessuti. Lo zinco, invece, regola il funzionamento del sistema immunitario, mentre lo iodio presiede al buon funzionamento della tiroide. Il rame, infine, è importantissimo per la buona salute dei globuli rossi e per i corretti livelli di glucosio e colesterolo.

Gli alimenti ricchi di sali minerali

Come abbiamo già detto, i sali minerali non vengono prodotti dal nostro corpo. Così abbiamo bisogno di introdurli tramite una corretta alimentazione. Vediamo meglio quali cibi assumere per reintegrarli.

Innanzitutto, una fonte preziosa di sali è l’acqua. Basta leggere le etichette e scegliere quella più adatta al nostro fabbisogno- Precisiamo anche che un’acqua ricca di calcio costituisce un modo ideale per assumere questa sostanza e non favorisce affatto la formazione di calcoli.

Sono diverse le fonti di nutrienti che dobbiamo alternare nella nostra alimentazione. Per quanto riguarda le proteine, possiamo scegliere tra carne, pesce, uova e legumi. Una fonte di calcio sono latte e latticini, così come alcune verdure a foglia verde e i legumi, che contengono meno grassi e sono meno ricchi di calorie.

I migliori alleati dell’alimentazione estiva sono frutta e la verdura, ideali per garantirci il giusto apporto di tutti i sali di cui abbiamo continuamente bisogno. Vanno bene le classiche cinque porzioni quotidiane di vegetali, alternandone varietà e i colori.

Evitare gli eccessi

Come in ogni campo, anche qui sono da evitare gli eccessi. I sali minerali, infatti, devono essere presenti nel nostro organismo secondo quantità ben precise. Un livello troppo basso potrebbe compromettere alcune funzioni vitali del nostro corpo e dare origine a disturbi e malattie. Allo stesso modo, livelli eccessivi sono dannosi e potenzialmente pericolosi.

La troppa presenza di calcio per periodi prolungati e ad alti livelli (ipercalcemia), per esempio, può causare sintomi molto sgradevoli come nausea, vomito e un generale stato confusionale. Una quantità eccessiva di magnesio può provocare disturbi alla regolarità de battito cardiaco.Un eccesso di ferro invece provoca disturbi al fegato, alla milza e al midollo osseo.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it