Ginecologo canadese ha decine di figli da pazienti ignare: smascherato da test del DNA

di Redazione

» Intrattenimento » Ginecologo canadese ha decine di figli da pazienti ignare: smascherato da test del DNA

Ginecologo canadese ha decine di figli da pazienti ignare: smascherato da test del DNA

| venerdì 28 Giugno 2019 - 12:06
Ginecologo canadese ha decine di figli da pazienti ignare: smascherato da test del DNA

Un ginecologo canadese ha decine di figli da pazienti ignare delle sue manovre losche. Il medico è stato smascherato da uno dei figli con il test del DNA.

Bernard Norman Barwion, ginecologo di Ottawa, capitale del Canada, ha usato il proprio sperma per mettere incinte decine di pazienti che credevano di non poter avere bambini. Il dottore è stato sospeso dall’0rdine dei medici.

Ginecologo canadese ha decine di figli da pazienti ignare: smascherato da test del DNA

Il suo comportamento deontologicamente scorretto è stato smascherato grazie ad una figlia, oggi adulta, di una delle donne ingannate dal dottore.

La ragazza si è sottoposta al test del DNA e dopo aver scoperto di essere figlia del ginecologo, ha sporto denuncia. Da lì è partito un processo che ha portato allo scoperto le manovre del dottore. Al momento i figli accertati dell’uomo sarebbero undici ma l’ipotesi è che possano essere più di 50.

Molte donne, negli anni, si sono sottoposte alle cure di Bernard Norman Barwin, specializzato proprio in materia di fertilità, perché credevano di essere sterili e non poter avere figli. Le donne hanno affidato al medico speranze, dolori e sofferenze per riuscire ad avere un bambino.

Multa di 10mila dollari

Il ginecologo non si è fatto scrupoli, però, a prendersi gioco di loro, ingannandole. Nessuna, infatti, tra le decine di pazienti, aveva mai sospettato che la soluzione pensata dal medico potesse essere quella di utilizzare il proprio sperma.

Ora l’uomo è stato sospeso dal suo lavoro e condannato a pagare una multa di 10mila dollari in meno di un mese. Il suo comportamento è stato davvero riprovevole. Oltre a violare le regole deontologiche della professione, si è permesso di giocare con la vita e i sentimenti di decine di donne e delle loro famiglie.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820