Aggiornato alle: 01:30

I nuovi distintivi della Polizia si scollano con il caldo, sono costati 5 milioni di euro

di Redazione

» Cronaca » I nuovi distintivi della Polizia si scollano con il caldo, sono costati 5 milioni di euro

I nuovi distintivi della Polizia si scollano con il caldo, sono costati 5 milioni di euro

| sabato 13 Luglio 2019 - 18:25
I nuovi distintivi della Polizia si scollano con il caldo, sono costati 5 milioni di euro

I nuovi distintivi di qualifica della Polizia di Stato si scollano con il  caldo. “A poche ore dall’entrata in vigore dei tanto chiacchierati nuovi distintivi di qualifica, ci sono giunte foto e segnalazioni dei ‘nuovi’ gradi già scollati per via del caldo. E’ una vergogna infinita”. Commenta così Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap).

Lo stesso sindacato ha sempre definito questi distintivi uno spreco di inutile di ben 5 milioni di euro. Immediata arriva la risposta dal Viminale, che diffonde una nota.

I nuovi distintivi della Polizia si scollano con il caldo, la denuncia dei sindacati

“Una somma enorme sprecata per questi nuovi distintivi che, oltre a non piacerci, cancellano la storia dell’Istituzione della Polizia di Stato, generano confusione tra le qualifiche nell’ordine gerarchico interno e non sono compatibili, in termini di proporzioni, con alcune divise. Come Sap – spiega Paoloni all’Adnkronos – ci siamo opposti sin da subito, abbandonando all’epoca, anche il tavolo appositamente istituito. Eravamo e siamo ancora del parere, che quelle somme avrebbero potuto essere destinate a ben altre problematiche che affliggono l’apparato della sicurezza, come ad esempio la carenza di vestiario”.

“Ai colleghi mancano le polo operative: sono costretti ad indossare divise logore, oppure miste tra operative e ordinarie. Questo ennesimo ‘flop’ dei nuovi distintivi di qualifica sciolti dal caldo a poche ore dalla dotazione – conclude -, conferma quanto avevamo sempre sostenuto: ovvero che la scelta posta in essere dal Capo della Polizia, è stata inopportuna e forse, sarebbe il caso di dire, mal ponderata”.

La risposta dal Viminale

Immediata la replica del Viminale che, in una nota, spiega: “In riferimento al comunicato diffuso dal Sindacato Autonomo di Polizia relativo ad una anomalia riscontrata in un distintivo di qualifica, modello ‘stretch’, si rileva che nessuna segnalazione è giunta al momento alla Direzione Centrale per i Servizi Tecnico Logistici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Si precisa, comunque, che tutti i distintivi di qualifica hanno ricevuto un rigido collaudo e godono di una garanzia di 10 anni, per cui ove venissero riscontrati i difetti nei modelli già distribuiti, questi sarebbero immediatamente sostituiti dalla ditta che li ha realizzati. Si fa riserva di intraprendere ogni iniziativa a tutela della Polizia di Stato”.

Immagine dal sito della Polizia di Stato.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820