Aggiornato alle: 01:31

Ministero Beni Culturali: concorso per 1.052 Diplomati

di Redazione

» Lavoro » Ministero Beni Culturali: concorso per 1.052 Diplomati

Ministero Beni Culturali: concorso per 1.052 Diplomati

| venerdì 30 Agosto 2019 - 11:44
Ministero Beni Culturali: concorso per 1.052 Diplomati

Nella Gazzetta Ufficiale del 9 agosto è stato pubblicato un concorso per il reclutamento di 1.052 unita’ di personale non dirigenziale di assistenti alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali, gestito dal Ripam (Commissione per l’attuazione del Progetto), che saranno inseriti presso gli uffici del Ministero presenti nelle diverse regioni italiane.

I candidati devono essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado. Il concorso sarà espletato attraverso 3 fasi: una prova preselettiva, una prova scritta e una prova orale.

La domanda deve essere presentata entro il 23 settembre 2019.

Ministero Beni Culturali: concorso per 1.052 Diplomati

Qui di seguito pubblichiamo un estratto del bando di gara:

Art. 1 Posti messi a concorso 
1. È indetto un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di 1.052 (mille e cinquantadue) unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i beni e le attività culturali, per la copertura di posti presso gli uffici del Ministero ubicati in diverse Regioni.

Art. 2 Requisiti di ammissione
 
1. Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti: a) essere cittadini italiani o di altro Stato membro dell’Unione europea; b) avere un’età non inferiore a 18 anni; c) essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado; d) idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce; e) godimento dei diritti civili e politici; f) non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo.
 
Art. 3 Procedura concorsuale 
Per l’espletamento della fase preselettiva e selettiva, sia scritta sia orale, la Commissione RIPAM, ferme restando le competenze della commissione esaminatrice, si avvarrà di Formez PA.
Il concorso sarà espletato in base alle procedure di seguito indicate, che si articolano attraverso le seguenti tre fasi:
1. una prova preselettiva, secondo la disciplina dell’articolo 6, ai fini dell’ammissione alla prova scritta;
2. una prova selettiva scritta riservata ai candidati che avranno superato la prova preselettiva;
3. una prova selettiva orale, che dovrà essere sostenuta da tutti coloro che avranno superato la prova precedente.

Art. 4 Presentazione della domanda di ammissione, termini e modalità 
1. Il presente bando sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie speciale “Concorsi ed Esami”. Sarà altresì disponibile sul sito dell’Ente e sul sito istituzionale del Ministero per i beni e le attività culturali.
2. Il candidato invia la domanda di ammissione al concorso per via telematica, compilando il modulo on line tramite il sistema “Step-One 2019”.

Art. 6 Prova preselettiva 
La prova preselettiva consiste in un test, da risolvere in 60 minuti, composto da 60 quesiti a risposta multipla, di cui 40 attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico verbale, 
( per la preparazione di questa prova ti consigliamo il nostro libro: “Il Test Attitudinale) nonché 20 per la verifica del grado di conoscenza di elementi generali di diritto del patrimonio culturale (Codice dei beni culturali e del paesaggio), patrimonio culturale italiano e normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.
Sul sito istituzionale del Ministero per i beni e le attività culturali, almeno 20 giorni prima del suo svolgimento, sarà pubblicato il diario con l’indicazione della sede, del giorno e dell’ora in cui si svolgerà la suddetta prova, nonché l’indicazione delle modalità di pubblicazione degli elenchi dei candidati ammessi alla successiva fase selettiva scritta e le informazioni relative alle modalità del suo svolgimento. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti.
Per scaricare il bando completo e per inviare la vostra domanda di partecipazione potete andare sul seguente link.
Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it