Aggiornato alle: 07:23

Giovani investite a Roma, Genovese finisce agli arresti domiciliari

di Redazione

» Cronaca » Giovani investite a Roma, Genovese finisce agli arresti domiciliari

Giovani investite a Roma, Genovese finisce agli arresti domiciliari

| venerdì 27 Dicembre 2019 - 02:07
Giovani investite a Roma, Genovese finisce agli arresti domiciliari

Arresti domiciliari per Pietro Genovese, il figlio 20enne del regista Paolo, che nei giorni scorsi ha investito e ucciso due ragazze sedicenni a Roma. Il giovane è indagato per omicidio stradale plurimo. A notificare la misura sono stati gli agenti della Polizia locale di Roma Capitale. Dopo l’incidente al giovane sono stati riscontrati un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge e tracce di varie sostanze stupefacenti.

La posizione del Genovese si era aggravata subito dopo l‘incidente costato la vita alle sedicenni Camilla Romagnoli e Gaia Von Freyman. Nel passato del giovane ci sarebbero anche due episodi di possesso di droga, in relazione ai quali sembra gli sia stata sospesa la patente, restituita solo di recente.

La notizia dell’arresto di Genovese è arrivata ieri proprio mentre nella chiesa del Preziosissimo Sangue, al Fleming, si stava svolgendo un momento di preghiera per ricordare le due ragazze, insieme con i genitori e gli amici.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820