Emergenza casa, dalla Regione trenta milioni per il social housing | Bartolotta: “Riqualificheremo i quartieri popolari di Palermo”

di Alessia Bellomo

» Cronaca » Emergenza casa, dalla Regione trenta milioni per il social housing | Bartolotta: “Riqualificheremo i quartieri popolari di Palermo”

Emergenza casa, dalla Regione trenta milioni per il social housing | Bartolotta: “Riqualificheremo i quartieri popolari di Palermo”

| giovedì 13 Marzo 2014 - 09:35
Emergenza casa, dalla Regione trenta milioni per il social housing | Bartolotta: “Riqualificheremo i quartieri popolari di Palermo”

Il comune di Palermo non è il solo a dover affrontare il problema serio dell’emergenza casa in Sicilia: dopo mesi di occupazioni abusive, tentati suicidi, proposte del sindaco di Palermo Orlando, arriva anche la Regione siciliana a tentare di risolvere il problema. In primis investendo 30 milioni nel social housing: ad annunciarlo è l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità Nino Bartolotta.

Il social housing si colloca a metà tra l’edilizia popolare e le proprietà private vendute o affittate al prezzo di mercato. In Sicilia il finanziamento previsto è di 75 milioni, 45 dei quali a carico dello Stato tramite la Cassa depositi e prestiti. “La gestione di questa risorsa è affidata ad una Società di gestione del risparmio, individuata tramite una gara”, spiega l’assessore Bartolotta. “Si tratta di una s.p.a. di Padova. Attendiamo la certificazione dell’agenzia delle entrate per permettere alla società di gestire il fondo immobiliare, attraverso un regolamento elaborato dall’Assessorato”.

Gli interventi però non finiscono qui: non si procederà alla costruzione di nuovi alloggi popolari, ma “all’acquisto di alloggi costruiti da privati per soddisfare la richiesta di quei Comuni ad alta tensione abitativa”. L’assessore poi fa riferimento al territorio di Messina: “Ci sono cittadini ancora residenti nelle baracche dal terremoto del 1908. Ci sarà un bando per l’acquisto di questi alloggi in modo da rendere subito disponibili gli immobili per la popolazione evitando però una ulteriore cementificazione dei centri abitati”.

L’assessorato alle Infrastrutture si sta muovendo in altre direzioni: al momento si prosegue con gli accertamenti sui beni di proprietà della Regione che potrebbero essere destinati all’emergenza abitativa, ma intanto si sta procedendo alla ristrutturazione e al completamento di alloggi popolari: “La giunta di governo ha destinato la somma di 7,5 milioni con la riprogrammazione dei fondi ex Gescal”, spiega Bartolotta “A Palermo sono previsti interventi alla Vucciria, alla Kalsa e in Via Alia”.

E nel tentativo di riqualificare i quartieri popolari “ci saranno interventi di messa in sicurezza, realizzazione di parchi e giardini pubblici, completamento della rete fognaria e realizzazione di scuole materna nei quartieri dello Sperone, di Borgo Nuovo e dello Zen”. Per iniziare però bisognerà aspettare la sottoscrizione di un accordo di programma tra Rosario Crocetta e Leoluca Orlando.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820