Perché a Pasqua si mangiano le uova?

di Francesco Reina

» Speciale Pasqua » Perché a Pasqua si mangiano le uova?

Perché a Pasqua si mangiano le uova?

| giovedì 17 Aprile 2014 - 16:09
Perché a Pasqua si mangiano le uova?

Perché a Pasqua si mangiano le uova? Ma soprattutto, perché le uova sono il simbolo della Pasqua?

L’origine di questa tradizione è antichissima e risale addirittura ai Persiani, che le donavano alla servitù in segno di riconoscimento.

L’usanza del decorare le uova di Pasqua è invece balcanica, che usavano colorare quelle sode di rosso per simboleggiare la passione. Il cambio di colore e l’aggiunta di fantasie e motivi particolari è arrivato nel corso degli anni.

Durante il Medioevo, venivano invece impreziosite da oro, platino e argento, diventate poi famose grazie al tocco di lusso del celebre gioielliere Peter Carl Fabergè.

La tradizione delle uova di cioccolato si narra nasca invece dall’unione di un pasticciere francese e uno tedesco, che le sperimentarono tantissime, tutte di varie misure e ripieni.

L’origine dell’uovo di Pasqua di cioccolato come lo conosciamo ora è da ricollegare all’olandese Van Hauten, che nel 1828 creò uno stampo concavo per poter permettere la creazione di uova dalla sfoglia sottile. Qualche tempo dopo, si iniziò a diffondere l’usanza di inserire dei doni all’interno.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820