Aggiornato alle: 07:20

Serie A, Parma in Europa. Cerci sbaglia un rigore al 93′ e condanna il Torino

di Domenico Giardina

» Sport » Serie A, Parma in Europa. Cerci sbaglia un rigore al 93′ e condanna il Torino

Serie A, Parma in Europa. Cerci sbaglia un rigore al 93′ e condanna il Torino

| domenica 18 Maggio 2014 - 23:22
Serie A, Parma in Europa. Cerci sbaglia un rigore al 93′ e condanna il Torino

L’ultima giornata del campionato di serie A regala un finale thrilling. Il Torino getta alle ortiche la possibilità di tornare in Europa dopo vent’anni sbagliando il rigore decisivo al 93′. Esulta invece il Parma che regola il Livorno con un 2-0 firmato Amauri. Il Milan vince con il Sassuolo 2-1 ma avrebbe dovuto sperare in una combinazione di risultati davvero difficile.

A Firenze succede di tutto nel secondo tempo. Dopo un primo tempo terminato 0-0 le formazioni danno vita a una ripresa al cardiopalmo. La Fiorentina passa in vantaggio al 57′ su calcio di rigore. Rizzoli lo concede per un presunto fallo subito da Cuadrado. Le immagini però chiariscono che è il colombiano a cercare il contatto. Dal dischetto si presenta Pepito Rossi che segna il suo sedicesimo gol stagionale.

Il Torino non ci sta e si lancia all’arrembaggio della porta viola. Al 67′ l’ex Larrondo trova la rete del pari su assist di Cerci. Ai granata servirebbe una seconda rete per centrare l’Europa. La squadra però si sbilancia troppo e subisce un contropiede fulmineo che permette a Rebic, appena entrato in campo, di segnare la sua prima rete in serie A.

Tempo quattro minuti e il Torino va sul 2-2. Splendida punizione di Kurtic che con un siluro trafigge Rosati sul suo palo. L’episodio decisivo avviene al 92′. Barreto viene atterrato i area da Roncaglia. Rizzoli concede il rigore. Cerci ha sul piede il pallone della qualificazione europea ma tira malissimo addosso a Rosati. È psicodramma in casa Torino. L’Europa League mancata non cancella comunque una straordinaria stagione.

In Europa va il Parma che batte faticando un po’ il Livorno già retrocesso. Gli amaranto non concedono nulla ai ducali e giocano al meglio dlele loro possibilità. Il Parma continua a sbattere contro il muro dei toscani finché Amauri, entrato in campo al 53′, non svetta su corner di Cassano al 62′ e porta in vantaggio il Parma.

All’80’ è sempre lui a ribattere in rete una respinta di Anania su tiro effettuato sempre dal centravanti italo-brasiliano. Si tratta della rete che mette al sicuro la qualificazione. nel finale le orecchie rimangono puntate sull’Artemio Franchi fino all’esplosione di gioia finale.

Il Milan fa il suo dovere contro il Sassuolo ma in classifica era la squadra messa peggio. Muntari porta subito in vantaggio i rossoneri con un gran gol dopo appena due minuti.

Il raddoppio lo firma De Jong al 27′ su calcio di punizione. Il suo tiro viene deviato dalla barriera quel tanto che basta per spiazzare Pomini. La partita si fa nervosa. vengono espulsi Mexes e De Sciglio nel Milan e Cannavaro nel Sassuolo. Al 90′ i neroverdi accorciano su calcio di rigore che Zaza trasforma di precisione.

Festival del gol al San Paolo dove il Napoli passeggia su un Verona in vacanza. Gli attaccanti partenopei fanno il bello e il cattivo tempo nella metà campoi gialloblu e vanno in rete due volte con Zapata, sostituto di Higuain, altre due con Mertens e una con Callejon. Il Verona trova il gol della bandiera grazie a una bella punizione di Iturbe.

Chiude male la sua stagione l’Inter che con una prova insufficiente saluta nel peggiore dei modi i vecchi leoni Zanetti, Cambiasso e Milito. Al vantaggio dell’ex Andreolli risponde per ben due volte un altro ex della partita: Victor Obinna. Due gol di precisione che permettono al Chievo di finire con una vittoria prestigiosa.

Infine la Lazio ha la meglio di misura sul Bologna grazie a un calcio di rigore trasformato da Biglia al 94′ dopo che Morleo aveva atterrato Anderson in area.

Nel pomeriggio la Juventus ha festeggiato il campionato battendo il Cagliari per 3-0 allo Stadium. La Roma ha chiuso con la terza sconfitta consecutiva in casa del Genoa mentre il Catania ha vinto 2-1 sull’Atalanta tra i fischi dei suoi tifosi.

RISULTATI

CATANIA-ATALANTA 2-1

GENOA-ROMA 1-0

JUVENTUS-CAGLIARI 3-0

CHIEVO-INTER 2-1

FIORENTINA-TORINO 2-2

LAZIO-BOLOGNA 1-0

MILAN-SASSUOLO 2-1

NAPOLI-VERONA 5-1

PARMA-LIVORNO 2-0

CLASSIFICA FINALE

#
Squadre
Giocate
Vittorie
Pareggi
Sconfitte
Gol Fatti
Gol Subiti
Diff. Reti
Punti
1
38
33
3
2
80
23
57
102
2
38
26
7
5
72
25
47
85
3
38
23
9
6
77
39
38
78
4
38
19
8
11
65
44
21
65
5
38
15
15
8
62
39
23
60
6
38
15
13
10
58
46
12
58
7
38
15
12
11
58
48
10
57
8
38
16
9
13
57
49
8
57
9
38
15
11
12
54
54
0
56
10
38
16
6
16
62
68
-6
54
11
38
15
5
18
43
51
-8
50
12
38
12
9
17
48
62
-14
45
13
38
12
8
18
46
57
-11
44
14
38
11
11
16
41
50
-9
44
15
38
9
12
17
34
53
-19
39
16
38
10
6
22
34
54
-20
36
17
38
9
7
22
43
72
-29
34
18
38
8
8
22
34
66
-32
32
19
38
5
14
19
28
58
-30
29
20
38
6
7
25
39
77
-38
25
Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it